Results for: italiani Search Results
Family Filter:
1:51
Sedici episodi per sedici vizi simbolici di un'Italia che non cambia e non cambierà mai. Una commedia che mescola le abilità di recitazione di alcuni dei più importanti attori italiani: Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Sabrina Ferilli, Giorgio Panariello, Angela Finocchiaro, Carlo Buccirosso. In tutti i cinema dal 27 marzo
20 Mar 2009
40982
Share Video

3:57
Sguardi increduli, poi ammirati, infine quasi incantati. Anche i più scettici (e quelli che avevano ritenuto quanto meno “blasfemo” l’esperimentoi) si sono dovuti ricredere il 13 agosto davanti al miracolo compiuto da Focus e Aquafan. Hanno camminato veramente sull’acqua gli esperti di Focus, nell’evento clou organizzato dal parco per la prima grande Festa della Felicità. E’ stato uno spettacolo incredibile (perché di spettacolo si è trattato…) a cui hanno assistito migliaia di persone che erano presenti all’Aquafan. E dopo gli esperti di Focus, anche gli animatori di Aquafan, alcuni inviati dei tg Rai e Mediaset (che hanno voluto toccare con mano il miracolo) e diverse persone tra il pubblico sono state chiamate a provare l’incredibile emozione della camminata sulle acque… Persino il sindaco di Riccione, Daniele Imola, ha voluto provare a fare il miracolo. «Dopo la camminata sulle acque, le ho davvero fatte tutte!». GUARDA IL VIDEO DEL MIRACOLO COME E’ STATO POSSIBILE IL MIRACOLO? Ma com’è stato possibile il miracolo che si “compiuto” in Aquafan? In realtà… non è proprio un miracolo. E’ un fenomeno che la scienza conosce e che interessa alcuni particolari fluidi chiamati «non newtoniani»: sono fluidi di questo tipo tutti quelli che variano la propria viscosità quando vengono sollecitati da una forza esterna. E possono variarla diventando più liquidi (come fa il ketchup quando agitiamo la bottiglia) o più viscosi, come ha fatto il nostro liquido “magico”… che altro non è che amido di mais, acqua e un po’ di colorante blu, del tipo usato per i ghiaccioli all’anice. Quando la miscela di acqua e amido è colpita da un pugno, o dal passo di chi ci corre sopra, diventa “solida” all’istante, per poi tornare liquida nell’istante successivo. Ecco perché riesce anche a sostenere il peso di una persona. Questo avviene perché le particelle di amido di mais sono molto irregolari e “si incastrano” tra loro: se agitate lentamente, hanno il tempo di scorrere una sull’altra nella miscela, ma se scosse con forza tendono a impacchettarsi anziché scivolare. Così impacchettate formano, per pochi istanti, un solido. Ecco come è stato possibile il 13 agosto “camminare sulle acque” ad Aquafan, nella piscina (lunga 5 metri, larga 3, della profondità di 1 metro) allestita appositamente per l’evento. Ma chiunque può farlo e ripetere l’esperimento: a casa, in cucina, con gli amici. L’amido di mais si trova in qualsiasi supermercato. Chi volesse conoscere la ricetta “magica” e conoscere le dosi precise per comporre la miscela, può visitare il sito www.focus.it, dove si possono trovare anche altri esperimenti. SANDRO BOERI, DIRETTORE FOCUS: «Impiegare la parola ‘miracolo’ è decisamente impegnativo, e può sembrare irriverente, ma in questo caso è difficile trovare una parola più adatta per definire l’evento che abbiamo organizzato in Aquafan. Camminare sull’acqua è il “prototipo” di tutti i miracoli. Non vogliamo in alcun modo competere con i miracoli veri, il nostro è un miracolo con il “trucco”: un trucco molto dignitoso, assolutamente naturale, fatto di conoscenze scientifiche. Il nostro miracolo si abbina bene con la Festa della Felicità di Aquafan. In fondo, ed è la definizione stessa che ne viene data nel Devoto-Oli, “felicità” è l’appagamento, la soddisfazione che segue il raggiungimento di un obiettivo. Fare un miracolo è il più ambizioso degli obiettivi possibili, e quindi il massimo della felicità». PIER PIERUCCI, RESPONSABILE MARKETING e COMUNICAZIONE DI AQUAFAN: «Parlare in questi anni di miracolo è particolarmente significativo, alla luce di quella strana percezione negativa della realtà che, soprattutto in Italia, è da diverso tempo palpabile. L'ancora di salvezza verso i miracoli materiali (la vincita all'Enalotto o al gioco, il business della vita, l’affare senza tanti scrupoli che ti mette a posto per sempre…) la dice lunga su quanto si cerchi, attraverso fatti straordinari, la via di fuga dalla vita reale, verso la felicità. Il “miracolo” di Focus e Aquafan, in questo senso, è stato più semplicemente un momento simpatico e spettacolare, e al tempo stesso un’occasione di riflessione su quell'ansia verso quegli obiettivi che per noi troppo spesso corrispondono con ciò che definiamo felicità, ma che in realtà, una volta raggiunti, risultano spesso deludenti, insoddisfacenti, di scarso senso e spessore. Un tema questo che rientra a pieno titolo in questa stagione di Aquafan. Da sempre il nostro parco è associato al divertimento, alla solarità, all’allegria. Ma percepiamo, noi come gli altri, il senso di malessere nazionale, la crisi che si avverte e che si tocca con mano ogni giorno. In questo contesto, per la prima volta nella storia del nostro parco non abbiamo voluto raccontare sogni, ma abbiamo parlato della realtà che ci circonda. E abbiamo voluto intitolare la nostra campagna: Gli italiani non sono felici». Focus e Aquafan ringraziano particolarmente per il supporto tecnico Beppe Pero della ditta F.lli Pinin Pero e Emanuele Piras di Biochim
14 Sep 2008
11567
Share Video

10:07
PARIGI - "La mia storia di calciatore è cominciata a 17 anni, questo è forse uno dei giorni più belli della mia vita. Voglio continuare a migliorare e vincere ancora": ha detto agli inviati di France Football. Questo è Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro, 23 anni, portoghese di Funchal, isola di Madeira, star del Manchester United e prima ancora dello Sporting Lisbona: un fenomeno da parecchi anni. E adesso anche Pallone d'Oro 2008, premio forse non perfetto, magari criticabile, ma certamente il più prestigioso del mondo del calcio. Anche molto, molto personaggio, Cristiano Ronaldo: uno tipo da copertina. Quarantadue gol segnati nell'ultima stagione, il trionfo in Premier League e in Champions, Cristiano fa gol, vince e soprattutto è un ben di dio per i tabloid inglesi: fidanzate a go go, quelle che vuole, anche due o tre in una sola estate, quasi tutte sberle mozzafiato ritratte nude sulle copertine dei giornali di mezzo mondo. E qualche volta, anzi spesso, festini da solo e con i compagni in mezzo a fiumi di champagne e quattro o cinque squillo nel suo fantastico idromassaggio in giardino. Il classico campione che fa discutere del Manchester United: prima di lui a vincerlo al Manchester c'era stato Best, esattamente quarant'anni fa. Il tanto strombazzato Beckham, tanto per dirne una, non lo ha mai vinto. Il calcio portoghese è in forte ascesa e propone personaggi incredibili: da Mourinho in panchina ("per il Pallone d'Oro avrei preferito però uno straniero giocatore dell'Inter" ha detto ironicamente il tecnico) a Ronaldo appunto. I portoghesi che trionfarono in precedenza furono Eusebio nel '65 e Figo nel 2000. Grandissimi campioni tutti e tre. E già perché è stato un plebiscito a eleggere Ronaldo. I 96 giornalisti-giurati scelti da France Football hanno decretato la vittoria del portoghese con 446 voti su 480 possibili. Che abbia influito anche il personaggio oltreché il calciatore è indubbio. Staccato l'argentino del Barcellona Messi secondo con 281 voti - poi Torres 179, Casillas 133, Hernandez 97 - che pure molti addetti ai lavori, giocatori e allenatori, considerano anche più incisivo, talentuoso e spettacolare del portoghese. Nell'ultimo turno di campionato Ronaldo - testa un po' calda e ultimamemente molto distratto dalle sirene del Real Madrid - si è fatto espellere per doppia ammonizione dopo aver schiacciato con le mani una palla in area, come se fosse un pallavolista. Messi col Barcellona ha segnato invece di sinistro un gol fantastico, in slalom e da un angolazione impossibile. Una cosa è certa, la Champions conta più della vittoria agli Europei. Fu così del resto anche lo scorso anno con Kakà. Il calcio latino domina, ma piace anche quello inglese forse perché di moda visto che la nazionale agli Europei non c'era nemmeno: Gerrard, Rooney e Lampard sono fra i primi 15. La Spagna europea non è arrivata né al primo né al secondo posto, ma ha seminato i primi venti posti della classifica con i suoi talenti: 3° Torres, 4° Casillas, 5° Hernandez, 7° Villa, 11° Senna, 19° Fabregas. Portogallo, Argentina, Spagna: in linea di massima vengono da questi paesi i campioni del Pallone d'Oro. Gli altri sono quasi tutte eccezioni: vedi il russo dello Zenith Archavine (6°). L'unico brasiliano tra i votati Kakà (8° con 31 punti) e anche primo rappresentante dei club italiani. Kakà è stato travolto dalla stagione no del Milan ma è riuscito a precedere di un solo punto Ibrahimovic (9° con 30 punti) dell'Inter. Secondo alcuni e secondo Moratti Ibrahimovic era degno della vittoria nel Pallone d'Oro, aveva chiesto persino una specie di "spintarella" da parte della Federcalcio... LA CLASSIFICA DEL 2008 SONDAGGIO: VOTA IL PALLONE D'ORO DELLA STORIA Ma in generale non è stato questo l'anno del calcio italiano, che la soddisfazione se l'era presa due stagioni fa col trionfo post-mondiale di Cannavaro. Il fallimento agli Europei e anche le esclusioni in Champions hanno spinto in basso il nostro pallone. Il primo degli azzurri è Buffon, 18° con appena 5 punti, votato dal rappresentante di San Marino. Puoi essere anche il miglior numero 1 al mondo, ma i portieri non vincono quasi mai (unica eccezione Yascin nel '63). Così come i difensori: tranne Cannavaro due anni fa e prima di lui Beckenbauer e Sammer. Grandi difensori italiani come Maldini e Franco Baresi non hanno mai avuto questo onore, così come altri campioni come Del Piero (Champions, Mondiale, Intercontinentale etc...), Riva o Mazzola. A chiudere tristemente la classifica tra i voti 0 il nostro Luca Toni, attaccante della nazionale e del Bayern, che nessuno ha ritenuto degno di segnalazione. I punti se li è presi tutti, o quasi, Cristiano Ronaldo.
14 Jan 2009
6219
Share Video

1:00
A special product for the following dog breeds... Labrador Retrievers Labrador Retriever Yorkshire Terrier Yorkshire Terriers German Shepherds German Shepherd Golden Retrievers Golden Retriever Beagle Beagles Boxer Boxers Dachshund Dachshunds Poodle Poodles ShihTzus ShihTzu Bulldog Bulldogs Miniature Schnauzer Miniature Schnauzers Chihuahua Chihuahuas Pomeranian Pomeranians Pug Pugs Rottweiler Rottweilers Boston Terrier BostonTerriers Cocker Spaniel Cocker Spaniels German Shorthaired Pointer German Shorthaired Poiners Maltese Shetland Sheepdog Shetland Sheepdogs Doberman Pinschers Doberman Pinscher Pembroke Welsh Corgis Pembroke Welsh Corgi Great Danes Great Dane Siberian Huskie Siberian Huskies Cavalier King Charles Spaniel Cavalier King Charles Spaniels Miniature Pinscher Miniature Pinschers English Springer Spaniel English Springer Spaniels Mastiffs Mastiff Brittany Spaniel Brittany Spaniels Weimaraners Weimaraner Basset Hounds Basset Hound Bichons Frises Bichons Friese Australian Shepherds Australian Shepherd French Bulldogs French Bulldog West Highland White Terriers West Higland White Terrier Papillons Papillon Havanese Collies Collie St. Bernards St. Bernard Bullmastiffs Bullmastiff Bernese Mountain Dogs Bernese Mountain Dog Vizslas Bloodhounds Bloodhound Newfoundland Dogs Newfoundland Dog Scottish Terriers Scottish Terrier Chinese Shar-Peis Chinese Shar-Pei Chesapeake Bay Retriever Chesapeake Bay Retrievers Cairn Terriers Cairn Terrier Lhasa Apso Lhasa Apsos Pekingese Akita Akitas Chinese Crested Dogs Chinese Crested Dog Rhodesian Ridgebacks Rhodesian Ridgeback Border Collies Border Collie Airedale Terriers Airedale Terrier Alaskan Malamute Alaskan Malamutes Great Pyrenees Bull Terrier Bull Terriers Italian Greyhounds Italian Greyhound Brussels Griffon Brussels Griffons Soft Coated Wheaten Terrier Soft Coated Wheaten Terriers Wheaten Terrier Wheaten Terriers Whippets Whippet Chow Chow Chow Chows Australian Cattle Dogs australian Cattle Dog Portuguese Water Dog Portuguese Water Dogs Irish Setter Irish Setters Shiba Inu Shiba Inus American Staffordshire Terrier American Staffordshire Terriers English Cocker Spaniel English Cocker Spaniels German Wirehaired Pointers German Wirehaired Pointer Pointer Pointers Japanese Chin Japanese Chins Old English Sheepdog Old English Sheepdogs Sheepdogs Sheepdog Samoyed Husky Samoyed Huskys Silky Terrier Silky Terriers Parson Russell Terriers Parson Russel Terrier Jack Russell Terrier Jack Russell Terriers Beauceron Beaucerons Dalmatian Dalmatians Cardigan Welsh Corgis Cardigan Welsh Corgi Corgis Corgi Belgian Malinoi Belgian Malinois Irish Wolfhounds Irish Wolfhound Wolfhound Wolfhounds Border Terriers Border Terrier Fox Terrier Fox Terriers Wire Fox Terrier Wire Fox Terriers Giant Schnauzer Giant Schnauzers Bouviersdes Flandre Bouviersdes Flandres Staffordshire Bull Terriers Staffordshire Bull Terrier Schipperke Schipperkes Swedish Vallhund Swedish Vallhunds Vallhund Vallhunds Toy Fox Terrier Toy Fox Terriers Basenji Basenjis Greater Swiss Mountain Dog Greater Swiss Mountain Dogs Swiss Mountain Dog Swiss Mountain Dogs Mountain Dog Mountain Dogs Gordon Setter Gordon Setters Tibetan Terrier Tibetan Terriers English Setter English Setters Afghan Hound Afghan Hounds Afghan Afghans Norwich Terrier Norwich Terriers Norwegian Elkhound Norwegian Elkhounds Elkhound Elkhounds Welsh Terrier Welsh Terriers Borzoi Borzois Keeshondens Keeshonden Flat-Coated Retriever Flat-Coated Retrievers Flat Coated Retriever Flat Coated Retrievers Smooth Fox Terriers Smooth Fox Terrier Standard Schnauzer Standard Schnauzers Belgian Tervuren Belgian Tervurens Tibetan Spaniel Tibetan Spaniels Wirehaired Pointing Griffon Wirehaired Pointing Griffons Pointer Pointers Bearded Collie Bearded Collies Australian Terrier Australian Terriers American Eskimo Dog American Eskimo Dogs Nova Scotia Duck Tolling Retriever Nova Scotia Duck Tolling Retrievers Anatolian Shepherd Dogs Anatolian Shepherd Dog Norfolk Terriers Norfolk Terrier Manchester Terrier Manchester Terriers Kerry Blue Terrier Kerry Blue Terriers Neapolitan Mastiff Neapolitan Mastiffs Plott Plotts Spinoni Italianis Spinoni Italiani Saluki Salukis Belgian Sheepdog Belgian Sheepdogs Petits Bassets Griffons Vendeen Petits Bassets Griffons Vendeens English Toy Spaniel English Toy Spaniels Clumber Spaniel Clumber Spaniels Briard Briards Welsh Springer Spaniel Welsh SpringerSpaniels Affenpinscher Affenpinschers Irish Terrier Irish Terriers Miniature Bull Terrier Miniature Bull Terriers Tibetan Mastiff Tibetan Mastiffs Bedlington Terrier Bedlington Terriers Lakeland Terrier Lakeland Terriers Black Russian Terrier Black Russian Terriers Field Spaniel Field Spaniels Greyhound Greyhounds Kuvaszoks Kuvaszok German Pinscher German Pinschers Black and Tan Coonhound Black and Tan Coonhounds Scottish Deerhound Scottish Deerhounds American Water Spaniel American Water Spaniels Lowchenws Lowchen Ibizan Hound Ibizan Hounds Pulik Puliks Polish Lowland Sheepdog Polish Lowland Sheepdogs Curly-Coated Retriever Curly-Coated Retrievers Komondoroks Komondorok Pharaoh Hound Pharaoh Hounds Sealyham Terrier Sealyham Terriers Irish Water Spaniel Irish Water Spaniels Dandie Dinmont Terrier Dandie Dinmont Terriers Glen of Imaal Terrier Glen of Imaal Terriers Harrier Harriers Finnish Spitzs Finnish Spitz Skye Terrier Skye Terriers Canaan Dog Canaan Dogs Sussex Spaniel Sussex Spaniels American Foxhound American Foxhounds Otterhound Otterhounds English Foxhound English Foxhounds
18 Jan 2011
4693
Share Video

0:59
A group of italian tourists challenge the fate in the sea of Bora Bora - Un gruppo di turisti italiani sfida la sorte nel mare di Bora Bora
23 Jul 2007
4331
Share Video

0:39
Impariamo a preparare la base di innumerevoli primi piatti italiani, da utilizzare per arricchire le pastasciutte ma anche per dare un tocco in più a secondi strutturati e antipasti sfiziosi.
27 Feb 2009
3550
Share Video

0:46
Nel video, dal sito *******www.carloclerici**** alcune fortificazioni tedesche antisbarco realizzate in Liguria durante la seconda Guerra Mondiale, ancora visibili lungo la passeggiata a mare di Recco. Con l'8 settembre 1943 le truppe germaniche prendono, anche in Liguria, il controllo della situazione militare. La necessità di un efficace sistema antisbarco diviene, per i tedeschi, assolutamente vitale; uno sbarco nel golfo di Genova o in altre aree della Liguria permetterebbe agli Alleati di irrompere nella pianura padana, tagliando fuori le divisioni germaniche nel resto della Penisola. I lavori di costruzione sono eseguiti dall'Organizzazione Todt seguendo un copione già sperimentato in Francia durante la costruzione del Vallo Atlantico. I lavori più vistosi si svolgono sulle spiagge ad opera dell'organizzazione Todt. E' eretto un sistema di ostacoli anticarro, coperti dal tiro di fiancheggiamento di mitragliatrici e cannoni in casamatta. Ad integrare questo sistema vi sono casematte per cannoni anticarro e per pezzi d'artiglieria destinati a colpire i mezzi da sbarco. La fortificazione, concepita dagli italiani come una successione di piccoli capisaldi, diviene così una vera e propria linea difensiva continua. La propaganda battezza questo sistema difensivo "il Vallo Ligure". Questa linea si estende dal confine italo-francese fino all'estremità occidentale della Linea Gotica nella zona di Rosignano (a sud di Livorno). Da un rapporto tedesco sull'andamento dei lavori difensivi nell'Italia settentrionale, datato 15 aprile 1944 risulta un interessante quadro della situazione. Sono al lavoro 35.000 operai italiani e 7.000 uomini dell'Organizzazione Todt, impegnati nella costruzione di 8.000 "opere campali", alcune delle quali realizzate in con l'impiego di cemento, di 200 "fortificazioni" (probabilmente opere di grandi dimensioni). Soprattutto nelle pianure costiere toscane sono scavati circa 70 km. di fossati anticarro, utilizzati più di 200 Km. di filo spinato e posate più di 85.000 mine. Per approfondimenti: Clerici, Carlo Alfredo. Le difese costiere italiane nelle due guerre mondiali. Parma: Albertelli Edizioni Speciali, 1996. Clerici, Carlo Alfredo and Eugenio Vajna de Pava, Athanassios Migos. Coastal defences of Genoa during the Second World War. Fort, volume 23, 1995. pp. 111 - 125. Clerici, Carlo Alfredo. La difesa costiera in Italia. Uniformi ed Armi n°25, febbraio 1993. Clerici, Carlo Alfredo. La difesa costiera del Golfo di Genova. Uniformi & Armi, settembre 1994, pp. 35 - 41.
26 Dec 2009
2471
Share Video

5:40
Promo doppio dvd: "Inglese Essenziale per Italiani" EdizioniMyLife Vai su MyLifeTv.it e MyLifeStore.it per maggiori informazioni
12 Dec 2009
1339
Share Video

3:53
Beppe Grillo ha accusato alcuni famosi cantani italiani di essere totalmente indifferenti alle vicende politiche del Paese, e nel fare questo ha definito "mammaro" Claudio Baglioni. Da questo spunto prende corpo questa lettera aperta a Baglioni.
6 Mar 2009
1265
Share Video

1:02
Giovedì 1 dicembre, per la prima volta su grande schermo in alta definizione cinematografica verrà proposto "A day with Shakira" un’irresistibile selezione dei più bei momenti del concerto Live From Paris preceduta da una speciale intervista realizzata da Shakira e realizzata appositamente per i suoi fan italiani direttamente dai Latin Grammy a Las Vegas. Un evento unico pensato per far ballare l’Italia e trasmesso via satellite in esclusiva in 150 sale italiane. L’artista dai successi planetari e dalle vendite multimilionarie che ha travolto i fan di tutto il mondo coi suoi ritmi incalzanti, sarà celebrata con un evento attesissimo.
1 Dec 2011
1245
Share Video

4:25
Questo video non rappresenta un attacco o un dileggio per la religione Cristiana, sto è un video di presentazione e di confronto delle religioni ed è una sorta di Da3wa,se sai che la verità è con te e egoistico trattenerla per te, invece è giusto che lo pubblichi il più possibile,e dopo ciò ogni essere umano avrà una mente per distiguere la verità www.forsanelhaq****/en/ www.it-is-truth**** www.islam-guide**** www.sultan**** www.rasoulallah**** www.youtubeislam****/
17 Jan 2009
1165
Share Video

0:37
operatori socio sanitari italiani
5 Aug 2007
1107
Share Video

1:18
"Di me cosa ne sai" comincia come un'inchiesta su uno dei tanti misteri degli anni Settanta. Ma a differenza di altri misteri italiani senza soluzione, qui non ci sono cadaveri, né stragi. C'è però l'improvviso, rapidissimo declino di un cinema che per trent'anni ha dominato le scene internazionali. Com'è potuto succedere? Chi o che cosa ha ucciso il grande cinema italiano? Questa domanda ci guida in un percorso ricco di testimonianze preziose e di riflessioni originali: da Mario Monicelli a Wim Wenders, da Dino De Laurentiis ad Andreotti, Ken Loach e molti registi italiani. Ma "Di me cosa ne sai" è soprattutto un racconto in forma di diario, brevi sprazzi dalla vita quotidiana di alcuni registi impegnati in una lotta a volte drammatica a volte comica per difendere il proprio lavoro e i propri film, che spesso è anche una lotta per la sopravvivenza personale. Un viaggio in Italia attraverso sale cinematografiche, esercenti innamorati del proprio mestiere, multiplex, laboratori digitali di Cinecittà e vecchi proiezionisti girovaghi… un viaggio che è anche un ritratto amoroso del cinema e del nostro paese.
19 Sep 2009
1153
Share Video

0:37
Gli italiani fanno concorenza di gas con gli russi!!!
27 Jan 2009
946
Share Video

1:32
stupenda ripresa della nave italica bandiera italiana in antartide verso il polo sud a prelevare i ricercatori italiani in base.
5 Dec 2008
918
Share Video

1:11
A new masterpiece of the prize winner firm Jamaica & Botty. This time our hero dresses the cloths of Capitan Futuro.
4 Jun 2007
833
Share Video