Results for: questa Search Results
Family Filter:
1:32:57
Inizialmente Mario è ostile nei confronti del nuovo arrivato, che si dimostra subito un ragazzo intelligente e che ben presto entra nelle grazie di compagni e professori. Dopo qualche tempo però i due ragazzi cominciano a frequentarsi e a fare amicizia. Mentre Mario mostra sicurezza nell'approcciare le ragazze, Franco è titubante e solo dopo una certa insistenza da parte di Mario si scopre che il bambino ha una persona nel cuore e gli confida anche dove abita, esattamente in una villa sulla Via Appia, ma dice anche che non la vede mai perché non esce mai di casa. Un giorno Mario decide di non andare a scuola e incuriosito dalla storia dall'amico va alla villa per scoprire chi sia questa ragazza. Scoprirà che la villa è la vecchia casa di Franco, in cui era morta sua madre. Tornato dall'amico per parlargliene, questi reagisce male inizialmente ma poi torna alla sua vecchia casa in compagnia del suo amico e scoppia quindi in un pianto liberatorio. I due ragazzi partecipano ai campionati nazionali di corsa campestre: durante le gare si ritrovano l'uno contro l'altro in finale. La gara viene vinta da Franco: Mario, arrabbiato, racconta ai compagni della madre di Franco, a cui aveva giurato di mantenere il segreto. Franco finge un malore fisico per nascondere la profonda delusione nei confronti di Mario, e decide quindi di partire con il padre, per non fare più ritorno.
4 Mar 2017
36
Share Video

1:38
Acufene, Acufeni Cure, Cervicale Acufeni, Trattamento Per Curare L'acufene, Acufene Omeopatia Che cos'è l'acufene? Ti svegli nel mezzo della notte sentendo strani rumori? Sì, può far paura, specialmente se non capisci da dove arrivano. Ora pensa che questi rumori vengono da dentro di te. La maggior parte delle persone rimarrebbe sbalordita di una simile affermazione. Molti di noi non sanno neanche che i nostri organi interni possono produrre rumore. Vediamo se hai effettivamente udito tali rumori oppure no, e se li hai uditi, da dove provengono. Innanzitutto, lasciati dire - si, li hai sentiti. No, non sono il risultato di una mente creativa che si è sognata tutto. Ma detto ciò è anche vero che non c'è una fonte da cui provengono tali rumori. Allora che cos'è? Confuso? E' un classico caso di acufene. Che cos'è l'acufene? Quello che hai vissuto la notte scorsa (o ti sei appena svegliato e hai acceso il computer) è un classico caso di acufene. Si tratta di un disturbo medico in cui la persona sente ogni tipo di strani scricchiolii, ronzii, brusii, fischi o sibili all'orecchio. Ciò che è così preoccupante di questa malattia è che non c'è una sorgente di tali rumori. A peggiorare il tutto è che nessun altro li sente. Francamente queste persone non possono essere biasimate. Se non puoi vedere da dove proviene il suono e continui a sentirlo ti riempi di agitazione.
28 Jan 2017
69
Share Video

1:33
*******www.informaincasa.it/index.php/2013/pesto-alla-genovese/ Non aspettarti la ricetta tradizionale, questa è quella facile e veloce
3 Dec 2013
68
Share Video

3:06
*******www.informaincasa.it/index.php/2013/salsiccia-in-crosta-di-patate/ Se ti sono piaciute le mie famose salsicce in crosta di pane non puoi fare a meno di provare questa versione con patate
15 Nov 2013
175
Share Video

1:36
Intervista a Ivana Silvestro, Vicepresidente Comitato Nazionale contro la Meningite. Il Comitato Nazionale contro la Meningite è il primo gruppo in Italia impegnato nel rappresentare i bisogni e i diritti delle persone colpite da meningite e dei loro familiari; l'approvazione da parte dell'AIFA del primo vaccino contro la meningite meningococcica B è un traguardo fondamentale per la salute di tutti. Il Comitato è stato costituito da genitori, come me e come del resto tutti gli altri membri del Consiglio direttivo, che hanno perduto un figlio a causa di questa malattia. Genitori che hanno superato il dolore decidendo di non arrendersi a questa patologia e alla perdita subita e che provano insieme a incanalare la sofferenza in uno sforzo comune per cercare di sconfiggere questo male che colpisce soprattutto, ma non soltanto, i bambini indifesi. Per me, come per gli altri membri del Comitato, l'approvazione del nuovo vaccino ha un significato ancora più profondo: nel 2009 non c'era ancora e ho perso mio figlio a causa di questa terribile infezione. Il vaccino è quindi, davvero, un'offerta di vita. Dopo il via libera da parte della Commissione Europea lo scorso gennaio, è arrivata anche l'autorizzazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) all'immissione in commercio di Bexsero®, il nuovo vaccino multicomponente Novartis contro il meningococco di sierogruppo B [rDNA, componente, adsorbito]. La meningite meningococcica è un'infezione batterica e la principale causa di meningite in Europa, soprattutto tra i neonati, la fascia d'età più esposta al meningococco B (MenB). Indicato per l'immunizzazione a partire dai due mesi di età, il vaccino Novartis contro il MenB, è il risultato di oltre venti anni di ricerca d'avanguardia nello sviluppo dei vaccini presso i laboratori di Siena. *******www.salutedomani****/il_weblog_di_antonio/2013/06/meningite-il-primo-vaccino-contro-il-meningococco-b-parla-italiano-e-approvato-dall-aifa.html
28 Jun 2013
174
Share Video

1:17
*******psoriasi-cure.plus101**** ---Psoriasi Cure Termali. Il motivo per cui mi sono interessato all'argomento della Psoriasi e ad aiutare gli altri è perché anche a me tempo fa è capitato di soffrire di Psoriasi in diverse occasioni durante tutta la mia vita da adulta. Il grado di sofferenza, imbarazzo e l'umiliazione che ho provato con la Psoriasi si è rivelato essere molto più intenso della maggior parte delle altre persone. Ho trascorso anni coperta da grosse chiazze a scaglie e pruriginose su ampie parti del mio corpo, provando imbarazzo e umiliazione, evitando gli ambienti sociali e rimanendo isolata, affrontando nel contempo parecchi altri sintomi -- come depressione, spossatezza e bassa autostima. Tutti gli aspetti della mia vita vennero letteralmente distrutti da questa terribile patologia della pelle e le altre persone a volte evitavano persino di starmi intorno, poiché pensavano che la cosa potesse essere contagiosa. Con tutte le informazioni che ho raccolto, ho iniziato ad aiutare gli altri. È diventata una passione. Dato che avevo passato un'esperienza così intensa ed un dolore così intenso, volevo assicurarmi che le altre persone non dovessero patire ciò che ho sofferto io. Psoriasi Cure Termali, psoriasi cura, cura psoriasi, psoriasi cure naturali, fototerapia psoriasi, psoriasi cure, psoriasi rimedi naturali, psoriasi genitale, psoriasi cuoio capelluto, come curare la psoriasi, psoriasi guttata, curare la psoriasi, cure per la psoriasi, cure psoriasi, psoriasi pustolosa, psoriasi volgare, psoriasi a placche, guarire dalla psoriasi
25 Jun 2013
302
Share Video

1:06
*******eliminare-la-pancia.plus101**** ---Dieta Per Dimagrire La Pancia. Panche e cinture per addominali, AB-rocket e tutti gli attrezzi che vedi pubblicizzati nelle televendite... ti fanno solo perdere tempo e denaro. Al contrario di quello che ti vogliono far credere i presentatori nelle televendite, devi sapere che i modelli che vedi in TV, con i loro fisici e addominali perfetti, non hanno ottenuto quei risultati utilizzando quegli "aggeggi per addominali"... i loro muscoli e quel corpo perfetto sono il risultato di REALI allenamenti e REALI strategie nutrizionali! Anche questa volta, imparerai alcuni dei loro segreti e scoprirai cosa funzionerà davvero per i tuoi addominali. Dieta Per Dimagrire La Pancia, come dimagrire la pancia, esercizi per la pancia, metodi per dimagrire, dieta sana per dimagrire, camminare per dimagrire, correre per dimagrire, ginnastica per la pancia, esercizi per pancia piatta, esercizi per la pancia piatta, pancia piatta fitness, esercizi per addominali, fitness pancia piatta, dieta per pancia, ginnastica per addominali, come rassodare la pancia, ginnastica addominali, addominali per dimagrire, per togliere la pancia
17 May 2013
232
Share Video

1:14
*******commercial-kitchen-rental-portable**** Portable Commercial Kitchen for Rental Company follow the same health codes as long-lasting dining facilities? Visit us at *******commercial-kitchen-rental-portable**** and call us 1-800-205-6106. In a Temporary dinning facility a Food Service administrator designated in the Mobile Kitchen facility is accountable for the total food service of the whole facility. When leasing or leasing a temporary facility they need to consider all the food safety functions first. Mobile Freezers Rental units are brought in to keep food at a temperature level of 0 degrees Fahrenheit or below and fridges need to be 41 degrees Fahrenheit or below. Thermometers should be put in the hottest location of the fridge and fridge to guarantee correct temperature level. Short-term Kitchen Facilities are self-contained and fulfill all the refrigeration storage requirements. Shiprock, Waterflow, Sanostee, Abiquiu, Alcalde, Amalia, Arroyo Hondo, Arroyo Seco, Canjilon, Canones, Cebolla, Cerro, Chamisal, Chimayo, Costilla, Taos Ski Valley, Dulce, El Prado, El Rito, Embudo, Espanola, Glorieta, Hernandez, Ilfeld, La Madera, Lamy, Los Alamos, Medanales, Ojo Caliente, Los Ojos, Penasco, Petaca, Questa, Ranchos De Taos, Red River, Ribera, San Cristobal, Ohkay Owingeh, Santa Cruz, Serafina, Taos, Tererro, Tesuque, Tierra Amarilla, Trampas, Tres Piedras, Truchas, Vadito, Valdez, Vallecitos. Emergency food service administrators have numerous responsibilities. Instance, food must be prepared and served with the minimal manual contact, with ideal utensils, and on areas that have actually been cleaned, rinsed, and sanitized prior to use to prevent cross-contamination. Pueblo Of Acoma, Moriarty, Mountainair, Nageezi, New Laguna, Paguate, Pena Blanca, Peralta, Placitas, Ponderosa, Prewitt, Sandia Park, Corrales, San Fidel, San Rafael, Santo Domingo Pueblo, San Ysidro, Tijeras, Tome, Torreon, Veguita, Bosque Farms, Clines Corners, Cochiti Pueblo, Cochiti Lake, Albuquerque, Kirtland Afb, Rio Rancho, Gallup, Brimhall, Church Rock, Continental Divide, Crownpoint, Fence Lake, Fort Wingate, Gamerco, Mentmore, Mexican Springs, Thoreau, Tohatchi, Vanderwagen, Navajo, Pinehill, Sheep Springs, Smith Lake, Yatahey, Aztec, Flora Vista, Kirtland, Navajo Dam. Mobile Kitchen Facilities should prepare food in accordance with developed food preparation practices and safety methods. The Leasing of short-term facilities does not make the policies any softer.
7 May 2013
159
Share Video

4:25
Questa mattina è stata inaugurata una nuova linea ATAC (linea 731), che prevede il collegamento del quartiere Trigoria con Spinaceto attraversando Vallerano. Presenti all’inaugurazione: comitati di quartiere di trigoria, rappresentanti del Campus Biomedico, il centro anziani e il centro diurno per anziani fragili. Presenti anche esponenti politici del Municipio XII : Marco Cacciotti (presidente del Consiglio del Municipio), Cristiano Carpignoli e il consigliere Pezone. La nuova linea 731 consentirà il collegamento tra le zone di Spinaceto, Vallerano e Trigoria. Con capolinea su viale degli Eroi di Rodi e in via Federico Alessandrini, la 731 sarà in strada nei giorni feriali dal lunedì al sabato, dalle 6,20 alle 19,40. Nel percorso di andata, effettuerà fermate su viale degli Eroi di Rodi, viale degli Eroi di Cefalonia, viale dei Caduti nella Guerra di Liberazione, via Pontina, via di Vallerano, via Marilyn Monroe, via John Lennon, via Luigi Chiarini, via Alvaro del Portillo e via Federico Alessandrini. Al ritorno da via Alessandrini, i bus fermeranno su via Gustavo D'Arpe, ancora via Alessandrini, via Alvaro del Portillo, via di Vallerano, via Luigi Chiarini, via John Lennon, via Marilyn Monroe, via di Vallerano, via Pontina, viale dei Caduti per la Resistenza, viale degli Eroi di Cefalonia e infine capolinea in viale degli Eroi di Rodi. La prima partenza da viale degli Eroi di Rodi sarà alle 6,20, l'ultima alle 19,10. Da via Alessandrini, prima corsa alle 7, ultima alle 19,40.
6 May 2013
157
Share Video

1:59
Dopo Le fate ignoranti e Saturno contro il grande ritorno della coppia Margherita Buy e Stefano Accorsi, qui diretti da Maria Sole Tognazzi in un film che mette al centro un'inedita figura femminile alle prese con l'amore, l'amicizia, il lavoro, la famiglia e il dubbio che la libertà confini con la solitudine.Irene ha superato i quarant'anni, niente marito, niente figli e un lavoro che è il sogno di molti: Irene è l'"ospite a sorpresa", il temutissimo cliente in incognito che annota, valuta e giudica gli standard degli alberghi di lusso. Oltre al lavoro, nella sua vita ci sono la sorella Silvia, sposata con figli, svampita e sempre di corsa, e l'ex fidanzato Andrea. Irene non ha alcun desiderio di stabilità, si sente libera, privilegiata. Ma è vera libertà la sua? Qualcosa metterà in discussione questa certezza...
26 Apr 2013
313
Share Video

12:13
Tantissimi anni sulla breccia della comunicazione, con tanti ideali: voglia di fare, fiducia nel prossimo, ricerca del bello negli altri, positività, buona fede …. Dopo si scopre il rovescio della medaglia: il cinismo di una parte del popolo italiano. Molti si alzano al mattino per mantenere il “proprio giardino in fiore anche se puzza”. Mentre scrivo ancora non è stato eletto il presidente della repubblica italiana, sicuramente sarà garante di coloro che vogliono mantenere ancora in vita il “proprio giardino che puzza”. Ho lavorato 18 ore al giorno, tantissime persone hanno collaborato con me. Lavoravo pensando ad un mondo che non esiste, lavoravo non soltanto per me , pensavo questo: . Spesso sentivo persone dirmi: Non capivo. Ho scoperto in questo viaggio durato 15 anni il volto dell’altro e spesso le sfaccettature che apparivano uccidevano ciò in cui credevo. Venivo tacciato di: idealista, ingenuo, stupido, generoso, troppo buono …., ho bevuto pian piano l’amaro calice della vita, così com’è, senza se e senza ma. Ho scoperto il lato oscuro che alberga in ognuno di noi, ho visitato il santuario dell’egoismo, ho, con disgusto conosciuto il pianeta della perversione, la solitudine e il dolore senza lacrime. Un viaggio nel mondo dell’informazione, nel cuore e nell’animo di un essere a base carbonio chiamato uomo. Oggi guardo il passato attraverso le varie trasmissioni realizzate: un senso di vuoto, misto a disperazione, depressione , con un dolore lancinante, la dove dovrebbe esserci amore per la vita, mi fa compagnia. Il sole non splende più, il cielo non è più azzurro, il mare non più trasparente e la neve non è candida. Ripenso a quanta gente ho incontrato: collaboratori, fornitori, politici, persone comuni, malati, scienziati, uomini di cultura, dottori, avvocati, giudici e penso: chi non butteresti giù dalla torre? Le persone che soffrono, gli ammalati, quelli che non contano ….Aveva ragione Gesù. Un viaggio nel passato per capire il presente e cosa è cambiato, sperando che “qualcosa in qualcuno sia cambiato”. Vorrei partire dalla triste storia del professore Luigi DI Bella, uno scienziato attaccato da coloro i quali difendevano con ogni mezzo quel “proprio giardino in fiore puzzolente, anzi putrefatto”. Parlo di cancro e Di Bella si è battuto strenuamente per sconfiggerlo. Ma sapete quali sono stati i suoi peggiori nemici: i politici, i guru dell’informazione e della comunicazione e i suoi “fratelli” ricercatori. Ecco cosa ci disse il professore Luigi Di Bella durante una trasmissione:L’intervista del Professore Luigi Di Bella termina con questa bellissima e triste frase per il genere umano:. Il Professore Luigi Di Bella era uno scienziato vero e amava il suo prossimo, si impegnava strenuamente per trovare soluzioni “dolci” a malattie terribili, fu soggetto di attacchi incredibili da parte dei politici, giornalisti, scienziati, lacchè del potere, faccendieri, baroni universitari. Spesso parlavano senza nemmeno sapere cosa fosse il Metodo Di Bella. Poi scienziati eminenti hanno utilizzato le sostanze del Metodo Di Bella con minimo dosaggio come prevenzione al cancro: per se stessi e i loro familiari. Si parla di un presidente del consiglio, malato di cancro, che abbia usato il metodo Di Bella senza mai parlarne .Non dimenticherò mai una trasmissione su un’emittente nazionale dove una parlamentare e il presentatore definirono Il Professore Luigi Di Bella: un cialtrone. Mi documentai e scoprii che oltre ai grembiulini, alle tessere P2, alle campagne elettorali finanziate dalle case farmaceutiche, questi due erano e rimangono dei veri criminali, quali crimini? Crimini contro l’umanità sofferente, il crimine peggiore.
18 Apr 2013
116
Share Video

12:13
Tantissimi anni sulla breccia della comunicazione, con tanti ideali: voglia di fare, fiducia nel prossimo, ricerca del bello negli altri, positività, buona fede …. Dopo si scopre il rovescio della medaglia: il cinismo di una parte del popolo italiano. Molti si alzano al mattino per mantenere il “proprio giardino in fiore anche se puzza”. Mentre scrivo ancora non è stato eletto il presidente della repubblica italiana, sicuramente sarà garante di coloro che vogliono mantenere ancora in vita il “proprio giardino che puzza”. Ho lavorato 18 ore al giorno, tantissime persone hanno collaborato con me. Lavoravo pensando ad un mondo che non esiste, lavoravo non soltanto per me , pensavo questo: . Spesso sentivo persone dirmi: Non capivo. Ho scoperto in questo viaggio durato 15 anni il volto dell’altro e spesso le sfaccettature che apparivano uccidevano ciò in cui credevo. Venivo tacciato di: idealista, ingenuo, stupido, generoso, troppo buono …., ho bevuto pian piano l’amaro calice della vita, così com’è, senza se e senza ma. Ho scoperto il lato oscuro che alberga in ognuno di noi, ho visitato il santuario dell’egoismo, ho, con disgusto conosciuto il pianeta della perversione, la solitudine e il dolore senza lacrime. Un viaggio nel mondo dell’informazione, nel cuore e nell’animo di un essere a base carbonio chiamato uomo. Oggi guardo il passato attraverso le varie trasmissioni realizzate: un senso di vuoto, misto a disperazione, depressione , con un dolore lancinante, la dove dovrebbe esserci amore per la vita, mi fa compagnia. Il sole non splende più, il cielo non è più azzurro, il mare non più trasparente e la neve non è candida. Ripenso a quanta gente ho incontrato: collaboratori, fornitori, politici, persone comuni, malati, scienziati, uomini di cultura, dottori, avvocati, giudici e penso: chi non butteresti giù dalla torre? Le persone che soffrono, gli ammalati, quelli che non contano ….Aveva ragione Gesù. Un viaggio nel passato per capire il presente e cosa è cambiato, sperando che “qualcosa in qualcuno sia cambiato”. Vorrei partire dalla triste storia del professore Luigi DI Bella, uno scienziato attaccato da coloro i quali difendevano con ogni mezzo quel “proprio giardino in fiore puzzolente, anzi putrefatto”. Parlo di cancro e Di Bella si è battuto strenuamente per sconfiggerlo. Ma sapete quali sono stati i suoi peggiori nemici: i politici, i guru dell’informazione e della comunicazione e i suoi “fratelli” ricercatori. Ecco cosa ci disse il professore Luigi Di Bella durante una trasmissione:L’intervista del Professore Luigi Di Bella termina con questa bellissima e triste frase per il genere umano:. Il Professore Luigi Di Bella era uno scienziato vero e amava il suo prossimo, si impegnava strenuamente per trovare soluzioni “dolci” a malattie terribili, fu soggetto di attacchi incredibili da parte dei politici, giornalisti, scienziati, lacchè del potere, faccendieri, baroni universitari. Spesso parlavano senza nemmeno sapere cosa fosse il Metodo Di Bella. Poi scienziati eminenti hanno utilizzato le sostanze del Metodo Di Bella con minimo dosaggio come prevenzione al cancro: per se stessi e i loro familiari. Si parla di un presidente del consiglio, malato di cancro, che abbia usato il metodo Di Bella senza mai parlarne .Non dimenticherò mai una trasmissione su un’emittente nazionale dove una parlamentare e il presentatore definirono Il Professore Luigi Di Bella: un cialtrone. Mi documentai e scoprii che oltre ai grembiulini, alle tessere P2, alle campagne elettorali finanziate dalle case farmaceutiche, questi due erano e rimangono dei veri criminali, quali crimini? Crimini contro l’umanità sofferente, il crimine peggiore.
18 Apr 2013
83
Share Video

1:42
E' ormai agosto. La città si svuota, tutto chiude. Pochi, pochissimi, sono i superstiti. La vicenda nasce da una scusa. Dal caso. Il suo migliore amico le chiede un favore: prendersi cura di Omero, il cane depresso dei genitori. La ragazza accetta, trasferendosi nella casa di famiglia dell'amico. Un quartiere sconosciuto, abbagliante, fuori scala: l'Eur. Qui le persone appaiono e scompaiono. Qui ogni cosa è all'apparenza immobile, ogni spazio un deserto disabitato. Eppure, da questo momento in poi, per la ragazza inizia un periodo nuovo, magico, fatto di incontri. Una serie di personaggi perennemente in bilico tra il miraggio e la realtà costellano questa strana estate.
18 Apr 2013
266
Share Video

1:50
Commedia dal tono ironico e divertente, Il volto di un'altra racconta come oggi si è pronti a tutto pur di affermare la propria immagine e il proprio successo. Il film è ambientato in una elegante clinica di chirurgia estetica situata tra le montagne del Tirolo e frequentata da personaggi bizzarri. Protagonisti di questa storia sono la splendida Bella (Laura Chiatti), conduttrice di un famoso programma sulla chirurgia plastica, e Andrea (Alessandro Preziosi), suo marito e medico chirurgo che nello stesso programma effettua gli interventi sugli ospiti.
11 Apr 2013
149
Share Video

6:20
Abbiamo incontrato e intervistato Adelaide di Palo, la responsabile dell’Isola dei giochi, un luogo per bimbi dai 3 agli 8 anni adibito per il dopo scuola. Santa Palomba è un quartiere di periferia del Municipio XII, con molti disagi e rischi per i bambini, una zona dove purtroppo prolifera la prostituzione, droga e violenza da oltre 10 anni. La giunta attuale ha cercato prima di tutto di difendere le famiglie e i propri figli creando strutture accoglienti . L’isola dei giochi è uno di questi. Adelaide di Palo ci dice: “l’Isola dei giochi è un servizio voluto dal Municipio XII e si rivolge a bambini dai tre agli otto anni. E’ in un certo senso un dopo scuola potenziato perché oltre al sostegno scolastico, i bambini vengono stimolati con laboratori creativi e manuali. L’orario è dalle 16 alle 19. Lo staff è composto da quattro operatrici: una psicologa e coordinatrice, due educatrici professionali e un tecnico di ludoteca. Il Municipio XII ha stanziato dei fondi per questa realtà e le famiglie di Santa Palomba sono liete di usufruire di tale strutture per molteplici motivi. Sicuramente quello più importante è sapere i loro figli in un luogo dove vengono protetti e aiutati. Il Municipio offre tramite questa struttura oltre al sostegno ai bambini (3, 8 anni) anche un sostegno genitoriale, di assistenza tramite una psicologa e se c’è bisogno un successivo intervento di rete sociale del Municipio” Abbiamo intervistato anche le operatrici, i genitori e i bambini. Si avverte una grande empatia e stima tra le educatrici e i bambini e la gratitudine dei genitori per essere aiutati ad educare i propri figli. Se non ci fossero loro del centro, i bambini, i genitori, sarebbero abbandonati a se stessi e all’oscuro gioco del destino cabalistico. Invece il destino può essere guidato e cambiato, i bambini di oggi potranno essere un giorno persone vere per una società migliore. La domanda che vorrei fare a chi gestisce la cosa pubblica è questa: “è preferibile avere un bilancio in attivo e bambini allo sbando oggi per una società violenta domani oppure un bilancio meno attivo , bambini sereni oggi per una società pacifica e trasparente domani? Spesso i politici sono l’espressione di una società egoistica e violenta. Investire nel bene degli indifesi nobilita la società e crea le condizioni per un mondo migliore. Un bambino è il più grande tesoro dell’umanità, farlo soffrire significa fare violenza su ognuno di noi con conseguenze disastrose. Gesù disse:” “Ma se uno sarà di scandalo a uno di questi piccoli che credono in me, è meglio per lui che gli sia legata al collo una mola asinara e sia precipitato nel fondo del mare. [...] Guardatevi dal disprezzare uno di questi piccoli...” (Matteo 18, 6-10)” . Guardiamoci dal disprezzare noi stessi……
5 Apr 2013
78
Share Video

6:39
Ogni ultima Domenica del mese, dalle 9.00 alle 14.00, è tornata 'La spesa dal contadino', che da tre edizioni a questa parte, si avvale della qualificata collaborazione di Slow Food attraverso Il 'Mercato della Terra di Roma'. E' quanto dichiarano, in una nota, Pasquale Calzetta e Massimiliano De Iuliis, rispettivamente Presidente e Consigliere con delega all'agricoltura e all'enogastronomia del Municipio XII Eur. Il mercato è nato con l'obiettivo di difendere la biodiversità proponendosi come luogo di incontro tra produttori locali e consumatori per preservare la cultura alimentare del territorio e presentare alla città una produzione buona, pulita e giusta. Domenica - proseguono Calzetta e De Iuliis - saranno con noi, tra gli altri, i formaggi della Roma antica e in particolare con il Caciofiore della Campagna romana, presidio Slow Food; il pane millenario di Veroli e l'olio extravergine di oliva di Nerola. I prodotti tipici, la biodiversità sono la forza dell’Agricoltura laziale. La globalizzazione fa paura a chi non ha radici, cultura, tradizione, identità nella diversità. L’agricoltura laziale è unica con le produzioni, le tipicità e la volontà degli agricoltori. Permettere al mondo della produzione incontrare i consumatori è il vero e unico modo per incentivare chi produce , tutelare la salute e allontanare la globalizzazione. La spesa dal contadino deve diventare un punto di partenza per una connessione convergente tra turismo e agricoltura. I turisti dovrebbero essere incentivati a visitare le produzioni tipiche laziali, questo permetterebbe di avere un mercato potenziale di 28.000.000 di persone e di ambasciatori nel mondo. Basta incentivare la permanenza dei turisti e renderli partecipi del rilancio dell’economia della regione. Solo questo basterebbe a rilanciare l’economia della regone Lazio. L’italia è il paese del sorriso, della speranza. Basta crederci.
5 Apr 2013
100
Share Video