Results for: viso Search Results
Family Filter:
2:43
these peopal have to visos pitbulls in their yard and a kid walks by and gets bit but it wasnot the pitbulls falt the owners negegted the poor animals and when animal conrol got there they did not put down the dog and the owners were areted becaus they used the dogs in fight agints other dogs and had at laest around 9 pitbulls and in my town you have to have only onewith leagal papers and they had none so they went to cort and lost i think.
19 Oct 2009
362
Share Video

7:55
A Family that has everything ... nice house perfect life ..perfect kids until one night. Website --- http://mvbfilms.hostloads.com/ Twitter - http://twitter.com/MVB_films MYSPACE PAGE http://www.myspace.com/beanfilmsprodu... Directed By Meosha Bean Writer Meosha Bean thank you to my friend -- who made the wonderful anime intro great graphic designer Actors: Craig Love Teresa Love Chelsea Hayes Quinn Hayes M.V.B Films Inc 2009 #47 - Most Discussed (Today) - Australia #5 - Most Discussed (Today) - Film & Animation - Australia #96 - Top Favorited (Today) - Australia #8 - Top Favorited (Today) - Film & Animation - Australia #47 - Top Rated (Today) - Australia #6 - Top Rated (Today) - Film & Animation - Australia #21 - Top Rated (This Week) - Film & Animation - Australia TAGS ----------------------------------------------------- SpecialEffects MakeUp HollywoodFX filmmaking FX film making video production video editing VideoEditing VideoProduction adobe after effects AfterEffectsfilm riot moviemaking film tutorial horror horror movie horror movies blood guts zombies meoshabean meosha bean1 Nightmare on Elm Street 2010 Teaser Trailer HD meosha bean M.V.B Films Broadbandtv viso film movie clips story video media show cinema theatre studio box office review preview listings Hollywood trailer teaser coming soon opening release date dvd tv directed produced soundtrack extras cast entertainment amazing gossip rumor interview horror Dracula scream crime yt:crop=16:9 yt:quality=high
9 Nov 2009
1548
Share Video

3:08
Ledo krusa atnesa kiekvienais metais dideliu nuostuoliu automobilininkams. Draudimo kompanijos issivysciusiose salyse %100 procentu padengia nuostolius savininkui uz PDR ekspertu atliekama aukstai kvalifikuota darba. Gamtos stichijos nuostoliai pilnai padengiami is draudimo kompaniju izdo . Draudimo sumos siekia milijonus doleriu. Praktiskai nera vietos zemes gaublyje (iskyrus Arktika) kur neiskrenta ledo krusa. Viso pasaulio meistrai skuba pagalbon i tas nietas. Jokie atstumai mums ne motais. ledo krusos remontas tai lyg narkotikas kuriu pabandes negali sustoti. Tas ir salygoja niekada nenuilstancio ir nauju krusos ispudziu ieskancio meistro praktiniu ziniu bagazo turini.
12 Nov 2009
67
Share Video

1:55
Scena di uno degli incontri tra Giovanni e Maria. mer 11 mar 2009 PANAS di CLAUDIA ZEDDA Delle volte accade che la terra prenda vita e le società passate ritrovino voce, e ci parlino. Racconti antichi, raccolti da chi sa ascoltare, che vengono assimilati e riproposti. Il racconto è firmato Tiziano Pillitu, regista, e prende forma di pellicola, ancor più gradevole se si tengono in considerazione i pochi mezzi a disposizione. Tutta arte e passione quella che viene proiettata alla fine di un lavoro lungo mesi, che si condensa in un ora e mezza di immagini, suoni e parole, sogni dimenticati e speranze ritrovate. La pellicola ruota intorno alla figura mitica delle panas, donne morte di parto, donne impure che la tradizione sarda vuole scontino una atroce pena; quella di lavare per sette anni i panni insanguinati dei propri figli mai conosciuti. Anime buone, cui è concesso tornare solo a notte fonda, e quando la luna è piena e alta nel cielo, cantando strazianti ninnananne. Anime innocue capaci però duccidere o ferire se disturbate, perché è scritto che se la pena fosse interrotta dovrebbe essere ripresa da principio, per altri sette anni. Espressione della loro rabbia il lancio dei panni che lavano e schizzi dacqua, che impregnandosi dira prenderebbero la consistenza di fuoco. Nei paesi sardi si diceva delle donne che portavano il viso macchiato che avessero disturbato una pana. Una donna che muore mettendo al mondo due gemelli dà inizio ad una storia che immerge losservatore in un mondo dimenticato, addormentato, che si ridesta per mostrarsi in tutto il suo splendore e in tutta la sua semplice crudeltà. Quella concreta che esisteva quando la società sapeva scindere fra bene e male, entrambi accettati in quanto facenti parte della medesima vita. Scenari selvaggi, misteri non svelati vissuti da un paese sardo e dai suoi abitanti sul finire dellottocento. Temi tradizionali noti e meno conosciuti, presenza de sa accabadora, il ballo tondo, il tema ricorrente dello scontro fra carabinieri e banditi, lamore come filo conduttore, sono gli elementi che danzano intorno alle sonorità tradizionali. Un sorriso desta la semplice naturalezza degli attori non professionisti, provenienti da differenti paesi della piccola Sardegna, che interrompendo per breve tempo la propria quotidianità, rivivono una storia come tante, raccontata come poche volte accade, che ci dimostra come il fascino del passato, sommato alla tecnica nuova e la passione mai tramontata, possa far ancora sognare. Panas di Pillitu segue la precedente e indimenticabile opera di Marco Antonio Pani, datata 2005. Un corto ermetico, da interpretare, che lascia col fiato sospeso per i venti minuti e più nei quali scivola come vento caldo, mentre osserva distaccato i miti sardi di fine novecento, che stentano a morire. Meravigliose le panas che lavano e cantano, incantevoli spettri di donna, abbracciati dal mistero notturno. Lecita la confusione vista lomonimia dei titoli, che scemerà solo quando avrete assaporato entrambe le pellicole che profumano di Sardegna. Tags: Folklore, Panas, Sardegna, Tiziano Pillitu, Tradizione Claudia Zedda Laureata presso lUniversità di Cagliari nel corso di Lettere Moderne con indirizzo socio antropologico, ha di recente pubblicato il suo primo libro dal titolo Creature Fantastiche in Sardegna e da anni si occupa di scrittura creativa. Collabora con alcuni quotidiani locali, tra i quali lUnione Sarda, diverse riviste on line (mediterraneaonline.eu, ziogeek.com, ecc...). Insegna presso una scuola privata: informatica, letteratura e materie umanistiche in genere.
7 Dec 2009
245
Share Video

2:20
Il celeberrimo singolo di Faber nella sua prima - sconosciuta ai più - versione datata 1970. ************************* www.myspace.com/dasikhane ************************* IL PESCATORE All'ombra dell'ultimo sole s'era assopito un pescatore e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso. Venne alla spiaggia un assassino due occhi grandi da bambino due occhi enormi di paura eran gli specchi di un'avventura. E chiese al vecchio dammi il pane ho poco tempo e troppa fame e chiese al vecchio dammi il vino ho sete e sono un assassino. Gli occhi dischiuse il vecchio al giorno non si guardò neppure intorno ma versò il vino e spezzò il pane per chi diceva ho sete e ho fame. E fu il calore di un momento poi via di nuovo verso il vento davanti agli occhi ancora il sole dietro alle spalle un pescatore. Dietro alle spalle un pescatore e la memoria è già dolore è già il rimpianto di un aprile giocato all'ombra di un cortile. Vennero in sella due gendarmi vennero in sella con le armi chiesero al vecchio se lì vicino fosse passato un assassino. Ma all'ombra dell'ultimo sole s'era assopito il pescatore e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso
8 Dec 2009
9417
Share Video

7:30
Ci sono molte canzoni, alcune fatte per farci solo divertire, altre per lanciare un qualche tipo di messaggio, o altre basate sul ritmo e nient'altro, il più delle canzoni danno messaggi, alcuni importanti, altri molto meno.... In sintesi la musica da sempre è usata per comunicare qualcosa alle persone che la ascoltano.... ed è una cosa bella, non immagino un mondo senza musica, semplicemente perchè senza musica non si potrebbero chiudere gli occhi e vedere il mondo come ci piacerebbe che fosse e non potremmo scappare per un momento dalla realtà e viaggiare a un mondo parallelo dove ci sono ricordi, sogni, speranze..... Ma c'è una canzone in particolare che considero la canzone più bella mai fatta, si chiama EARTH SONG, molti la avranno ascoltata e avranno pensato che è bella, ma credo che in pochi si sono soffermati veramente " ma veramente" a capire cosa è veramente quella canzone e cosa significa.... anche perchè è in inglese e in pochi fanno caso alle parole "vere" ma solo al motivo..... Io ho sempre detto e pensato che gli umani sono il virus della terra e so che non mi sbaglio.... questa canzone mette a nudo la verità, una verità che purtroppo ci circonda giorno dopo giorno ma in pochi la accettano, semplicemente girano le spalle pensando che cosi facendo non hanno colpa..... Beh... io questa canzone la idolatro, la amo, perchè qualsiasi persona che non sia totalmente infetta dal virus umanità davanti a questo video si sente scendere una lacrima sul viso vedendo cosa siamo capaci di fare...... e ho voluto postare il video con il testo tradotto in italiano perchè cosi qualsiasi di voi che voglia riflettere e capire cosa ci circonda possa farlo... So che non servirà a niente, so che non cambierà niente, perchè so che la natura umana è una natura che si basa sull'egoismo e la crudeltà.... ma il sentimento con il quale viene cantata questa canzone merita un ascolto, ma potendo capire cosa viene detto, potendo capire l'errore che si sta facendo, potendo capire che l'essere umano è un virus e va trovata urgentemente una cura..........
11 Dec 2009
415
Share Video

4:29
Sry i load this song and the name was Andrea Bocceli é Tina Arena but its Giorgia so excuse me ^^ Lyrics: Vivo per lei da quando sai La prima volta l'ho incontrata, Non mi ricordo come ma Mi è entrata dentro e c'è restata. Vivo per lei perché mi fa Vibrare forte l'anima, Vivo per lei e non è un peso. Vivo per lei anch'io lo sai E tu non esserne geloso, Lei è di tutti quelli che Hanno un bisogno sempre acceso, Come uno stereo in camera, Di chi è da solo e adesso sa, Che è anche per lui, per questo Io vivo per lei. è una musa che ci invita A sfiorarla con le dita, Atraverso un pianoforte La morte è lontana, Io vivo per lei. Vivo per lei che spesso sa Essere dolce e sensuale, A volte picchia in testa una è un pugno che non fa mai male. Vivo per lei lo so mi fa Girare di città in città, Soffrire un po' ma almeno io vivo. è un dolore quando parte. Vivo per lei dentro gli hotels. Con piacere estremo cresce. Vivo per lei nel vortice. Attraverso la mia voce Si espande e amore produce. Vivo per lei nient'altro ho E quanti altri incontrero Che come me hanno scritto in viso: Io vivo per lei. Io vivo per lei Sopra un palco o contro ad un muro... Vivo per lei al limite. ... anche in un domani duro. Vivo per lei al margine. Ogni giorno Una conquista, La protagonista Sarà sempre lei. Vivo per lei perché oramai Io non ho altra via d'uscita, Perché la musica lo sai Davvero non l'ho mai tradita. Vivo per lei perché mi da Pause e note in libertà Ci fosse un'altra vita la vivo, La vivo per lei. Vivo per lei la musica. Io vivo per lei. Vivo per lei è unica. Io vivo per lei. Io vivo per lei. Io vivo Per lei.
17 Dec 2009
8109
Share Video

2:04
lucio battisti mi ritorni in mente see also http://www.youtube.com/group/Battisti Rare color clip of Battisti singing his hit of 1969. 17 Febbraio 1970. ______________________________________ "Mi ritorni in mente bella come sei forse ancor di più, uh uh uh mi ritorni in mente dolce come mai come non sei tu, uh uh uh Un angelo caduto in volo questo tu ora sei in tutti i sogni miei come ti vorrei come ti vorrei Ma c'è qualcosa che non scordo ma c'è qualcosa che non scordo che non scordo Quella sera ballavi insieme a me e ti stringevi a me all'improvviso mi hai chiesto lui chi è, eh lui chi è Un sorriso e ho visto la mia fine sul tuo viso il nostro amor dissolversi nel vento ricordo sono morto in un momento, eh eh eh Mi ritorni in mente bella come sei forse ancor di più, uh uh uh mi ritorni in mente dolce come mai come non sei tu, uh uh uh Un angelo caduto in volo questo tu ora sei in tutti i sogni miei come ti vorrei come ti vorrei..."
7 Feb 2010
4394
Share Video

8:25
DUCA La donna è mobile Qual piuma al vento, Muta d'accento E di pensiero. Sempre un amabile Leggiadro viso, In pianto o in riso È menzognero. È sempre misero Chi a lei s'affida, Chi le confida Mal cauto il core! Pur mai non sentesi Felice appieno Chi su quel seno Non liba amore! La donna è mobile, ecc. Sparafucile rientra con una bottiglia di vino e due bicchieri che depone sulla tavola: quindi batte col pomo della sua lunga spada due colpi al soffitto. A quel segnale una ridente giovane, in costume di zingara, scende a salti la scala. Il Duca corre per abbracciarla, ma ella gli sfugge. Frattanto Sparafucile, uscito sulla via, dice a parte a Rigoletto: SPARAFUCILE È là il vostr'uomo ...viver dee o morire? RIGOLETTO Più tardi tornerò l'opra a compire. Sparafucile s'allontana dietro la casa verso il fiume. No. 12 - Quartetto DUCA Un dì, se ben rammentomi, O bella, t'incontrai... Mi piacque di te chiedere E intesi che qui stai. Or sappi che d'allora Sol te quest'alma adora. GILDA (Iniquo!) MADDALENA Ah! Ah!... e vent'altre appresso Le scorda forse adesso? Ha un'aria il signorino Da vero libertino... DUCA Sì... un mostro son ... per abbracciarla GILDA Ah, padre mio! MADDALENA Lasciatemi, Stordito. DUCA Ih, che fracasso! MADDALENA Stia saggio! DUCA E tu sii docile, Non farmi tanto chiasso. Ogni saggezza chiudesi Nel gaudio e nell'amore. Le prende la mano. La bella mano candida! MADDALENA Scherzate voi, signore. DUCA No, no. MADDALENA Son brutta. DUCA Abbracciami. GILDA (Iniquo!) MADDALENA Ebbro! DUCA D'amore ardente, MADDALENA Signor, l'indifferente vi piace canzonar? DUCA No, no, ti vo' sposar... MADDALENA Ne voglio la parola... DUCA ironico Amabile figliuola! RIGOLETTO a Gilda che avrà tutto osservato ed inteso E non ti basta ancor? GILDA Iniquo traditor! DUCA Bella figlia dell'amore, Schiavo son dei vezzi tuoi; Con un detto sol tu puoi Le mie pene consolar. Vieni e senti del mio core Il frequente palpitar. MADDALENA Ah! ah! rido ben di core, Che tai baie costan poco Quanto valga il vostro gioco, Mel credete, so apprezzar. Son avvezza, bel signore, Ad un simile scherzar. GILDA Ah, così parlar d'amore A me pur intame ho udito! Infelice cor tradito, Per angoscia non scoppiar. RIGOLETTO a Gilda Taci, il piangere non vale... Ch'ei mentiva sei sicura. Taci, e mia sarà la cura La vendetta d'affrettar. Sì, pronta fia, sarà fatale, Io saprollo fulminar.
19 Feb 2010
245
Share Video

4:23
Remember those walls I built? Well, baby they are tumbling down And they didn't even put up a fight They didn't even make a sound I found a way to let you in But, I never really had a doubt Standing in the light of your halo I got my angel now It's like I've been awakened Every rule I had, you break it It's the risk that I'm taking I ain't never gonna shut you out! Everywhere I'm looking now I'm surrounded by your embrace Baby, I can see your halo You know you're my saving grace You're everything I need and more It's written all over your face Baby, I can feel your halo Pray it won't fade away I can feel your halo I can see your halo I can feel your halo I can see your halo Halo, ooh ooh..... Hit me like a ray of sun Burning through my darkest night You're the only one that I want Think I'm addicted to your light I swore I'd never fall again But this don't even feel like falling Gravity can't forget To pull me back to the ground again It's like I've been awakened Every rule I had, you break it It's the risk that I'm taking I'm never gonna shut you out! Everywhere I'm looking now I'm surrounded by your embrace Baby, I can see your halo You know you're my saving grace You're everything I need and more It's written all over your face Baby, I can feel your halo I pray it won't fade away I can feel your halo I can see your halo I can feel your halo I can see your halo Halo, ooh ooh..... I can feel your halo I can see your halo I can feel your halo I can see your halo Halo, ooh ooh..... Halo, ooh ooh..... Halo, ooh ooh, ooooh........ Everywhere I'm looking now I'm surrounded by your embrace Baby, I can see your halo You know you're my saving grace You're everything I need and more It's written all over your face Baby, I can feel your halo I pray it won't fade away I can feel your halo I can see your halo I can feel your halo I can see your halo Halo, ooh oooh....... I can feel your halo I can see your halo I can feel your halo I can see your halo Halo, ooh oooh....... ------------------------------- Ricordi le barriere che ho innalzato? beh amore stanno crollando e non ci hanno fatto nemmeno litigare non fanno nemmeno il benchè minimo rumore ho trovato il modo di farti entrare ma in realtà non ho mai avuto nessuno dubbio a restare tra la luce della tua aura ho il mio angelo adesso è come se mi fossi risvegliata ogni regola che mi sono imposta, tu l'hai infranta è il pericolo che sto correndo non ti lascerò mai andar via Da qualsiasi parte mi volti ora sono avvolta dal tuo abbraccio amore riesco a percepire la tua aura sai sei la mia salvezza sei tutto ciò di cui ho bisogno e molto di più sta scritto su tutto il tuo viso amore riesco a percepire la tua aura prego affinchè non svanisca Riesco a percepire la tua aura aura aura Riesco a vedere la tua aura aura aura Riesco a percepire la tua aura aura aura Riesco a vedere la tua aura aura aura Colpiscimi come un raggio di sole che brucia nella mia notte più buia tu sei quello che voglio credo di dipendere dalla tua luce Mi ero promessa che non ci sarei più ricascata ma questo non sembra nemmeno ricascarci la gravità non si scorda di riportami ancora con i piedi per terra
18 Mar 2010
7940
Share Video

4:24
Riccardo Fogli . Amori belli Amori brutti, tratto dall'album CI SARANNO GIORNI MIGLIORI del 2005G. Gatti - D. Battaglia) Me li racconto ad uno ad uno poco prima di dormire o se c'è stato qualcosa che mi ha fatto stare male quando rincorro con due amici tutto il tempo andato via e ti lascia senza fiato questa strana nostalgia io li ho vissuti e li ricordo proprio tutti e non chiamarli amori belli o amori brutti se adesso sono chi volevi l'uomo che hai riconosciuto e che hai capito già di amare nel breve spazio di un saluto sai non fa male ricordarli e anche spenderci un sorriso se vedi scritta la mia storia su ogni segno del mio viso sono le storie che viviamo proprio tutti e non chiamarli amori belli o amori brutti. E adesso abbracciami ho voglia di stringerti sai che non basta mai il tempo di vivere c'è una cosa che non sai il passato siamo noi non perdiamone un istante se lo vuoi E sul finale di partita guarda in faccia chi sei stata non mi importa chi ti ha amata e perché ti avrà perduta io voglio solo ringraziare chi ti ha fatto andare via e da incosciente si è giocato questa grande donna mia se li hai vissuti amati proprio tutti tu non chiamarli amori belli e amori brutti E adesso abbracciami ho voglia di stringerti sai che non basta mai il tempo di vivere c'è una cosa che non sai il passato siamo noi non perdiamone un istante se lo vuoi E sul finale di partita guarda in faccia chi sei stato non mi importa chi ti ha amato e perché ti avrà perduto io voglio solo ringraziare chi ti ha fatto andare via e da incosciente si è giocato questa grande donna mia se li ho vissuti amati proprio tutti tu non chiamarli amori belli e amori brutti
31 Mar 2010
323
Share Video

5:01
Tutto ciò che spesso non si coglie, la malinconia celata dietro un sorriso, il tempo che scorre tra aride dita, l'immensità di un'anima incatenata alla sua storia. Tutto ciò che non sai cogliere, il silenzio accucciato dietro vortici di parole. le melodie di una voce senza più note. le nenie meschine che si librano in una stanza vuota. Tutto ciò che non vuoi cogliere, il mistero di uno sguardo sfuggente, le immagini di un mondo lontano dalla realtà, l'infinità di sfumature macchiate dal fato. Tutto ciò che non potrai mai cogliere, il riflesso di un'esistenza tra le onde del mare, il sapore di una goccia d'acqua su un viso mascherato, l'essenza stessa di un sospiro nella notte. (Ps: perdonatemi, lo so che come videomontaggio fa pena...Tempo al tempo...)
8 Jun 2010
317
Share Video

3:58
All'ombra dell'ultimo sole s'era assopito un pescatore e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso. Venne alla spiaggia un assassino due occhi grandi da bambino due occhi enormi di paura eran gli specchi di un'avventura. E chiese al vecchio dammi il pane ho poco tempo e troppa fame e chiese al vecchio dammi il vino ho sete e sono un assassino. Gli occhi dischiuse il vecchio al giorno non si guardò neppure intorno ma versò il vino e spezzò il pane per chi diceva ho sete e ho fame. E fu il calore di un momento poi via di nuovo verso il vento poi via di nuovo verso il sole dietro alle spalle un pescatore. Dietro alle spalle un pescatore e la memoria è già dolore ed è il rimpianto di un aprile giocato all'ombra di un cortile. Vennero in sella due gendarmi vennero in sella con le armi chiesero al vecchio se lì vicino fosse passato un assassino. Ma all'ombra dell'ultimo sole s'era assopito il pescatore e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso e aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso. ti ha piaciuto? allora lascia un commento By: alexernesto http://lucemia883.hi5.com MSN.alexernestolibero.it
8 Jun 2010
6745
Share Video

2:03
The beautiful italian version of " Something there" in HD.... Please Watch in HD...... XD Lyrics: Belle: Qualcosa in lui si trasformò Era sgarbato e un pò volgare, ora no E' timido, piacevole, non mi ero accorta che ora è incantevole. Beast: Lo sguardo suo su me posò Sfiorò la zampa ma paura non provò Son certo che mi sono illuso Lei non mi aveva mai guardato con quel viso. Belle: Tu, non sei l'ideale Non ti avrei sognato accanto a me Ma, ora sei reale Hai qualcosa che non ho mai visto prima in te. - Ma guarda un pò - Che dir non so - Di tutto ciò - Neanche io però - E' proprio vero che l'amore tutto può - Aspetta un poco - Si e vedrai ti colpirà, quello che accade è una grande novità #46 - I più commentati (oggi) - Film e animazione
29 Jul 2010
349
Share Video

4:23
Andrea Bocelli featuring Veronica Berti from album "Incanto" 2008 ♥ Un Amore Cosi Grande ♥ Sento sul viso Il tuo respiro Cara come sei tu dolce Sempre di piu' per quello Che mi dai io ti Ringrazierei ma poi Non so parlare E' piu' vicino Il tuo profumo Stringiti forte a me Non chiederti perche' La sera scende gia' La notte impazziro' In fondo agli occhi Tuoi bruciano i miei Un amore cosi' grande Un amore cosi' tanto Caldo dentro e Fuori intorno a noi Un silenzio breve e poi La bocca tua Si accende un' altra volta Un amore cosi' grande Un amore cosi' tanto Caldo dentro e Fuori intorno a noi Un silenzio breve e poi In fondo agli occhi tuoi Bruciano i miei La sera scende gia' La notte impazziro' In fondo agli occhi tuoi Bruciano i miei Un amore cosi' grande Un amore cosi' tanto Ccaldo dentro e Fuori intorno a noi Un silenzio breve e Poi la bocca tua Si accende Si accende un'altra volta E poi la bocca tua Si accende Si accende un'altra Volta per me Conduced by maestro Steven Mercurio
24 Sep 2010
112
Share Video

3:30
Mentre sto sdraiato vicino a te ti gardo dormire E nel tuo viso c'è la dolcezza di un bambino Mormori un sogno che non ricorderai Anche se si rifugerà negli angoli della tua mente Oh, ti ho persa anche se sei vicino a me E il tuo corpo è ancora gentile Ti ho persa in un viaggio Ma non riesco a ricordare dove e quando Oh, chi può dire quando l'estate si trasforma in autunno E chi può dire il momento in cui l'amore si raffredda? Delicatamente senza dolore la felicità è finita Sebbene nessuno di noi sappia il perchè se n'è andata Oh, ti ho persa, sì, ti ho persa Non posso più raggiungerti DoVremmo parlarne ora Ma la ragione non pUò sostituire il sentimento, oh Oh, ti ho persa, sì, ti ho persa Non posso più raggiungerti DoVremmo parlarne ora Ma la ragione non pUò sostituire il sentimento, oh Sei in punto, il bimbo starà piangendo E tu inciamperai sulla porta dormendo Nel freddo e tetro grigio del mattino Recitiamo i ruoli che abbiamo imparato fin troppo bene Oh, ti ho persa, sì, ti ho persa Anche se non lo ammetterai, è così Non posso più raggiungerti Ti ho persa in un viaggio Ma non riesco a ricordare dove e quando Oh, ti ho persa, sì, ti ho persa Non posso più raggiungerti DoVremmo parlarne ora Ma la ragione non pUò sostituire il sentimento, oh
29 Sep 2010
121
Share Video