Results for: creatura Search Results
Family Filter:
4:29
Gianna Nannini-Meravigliosa creatura!By Princess23!
7 Apr 2010
5048
Share Video

4:29
Gianna Nannini-Meravigliosa creatura!By Kwdy!
18 Apr 2010
438
Share Video

2:29
Laura Antonelli: the actress, the star, the myth - www.divinacreatura****
22 Aug 2007
279204
Share Video

1:50
Laura Antonelli: the actress, the star, the myth - www.divinacreatura****
22 Aug 2007
82398
Share Video

4:00
Il livello umano della natura incorpora sentimenti, pensieri ed intenzioni, e la Kabbalah spiega le leggi di questo livello della natura.
11 Aug 2008
240
Share Video

2:19
Laura Antonelli: the actress, the star, the myth - www.divinacreatura****
23 Nov 2010
26410
Share Video

2:11
Laura Antonelli: the actress, the star, the myth - www.divinacreatura****
26 Jan 2010
36695
Share Video

2:02
Laura Antonelli: the actress, the star, the myth - www.divinacreatura****
25 Aug 2009
21661
Share Video

0:56
la creatur
26 Dec 2009
312
Share Video

0:56
Sofia sa che a tredici anni non ti adotta più nessuno. La vita all'orfanotrofio le sembra un libro in cui la stessa pagina si ripete all'infinito, fino a quando un giorno un professore di antropologia non la prende con sé. Sarà lui a rivelarle che il neo sulla sua fronte è il segno che in lei dimora lo spirito del drago Thuban. Tremila anni fa questa potentissima creatura sconfisse Nidhoggr, la perfida viverna che voleva distruggere l'Albero del Mondo e alterare per sempre l'equilibrio della Natura. Thuban lo imprigionò nelle viscere della Terra, ma il sigillo è sempre più debole: nutrendosi della rabbia e della stupidità degli uomini, e servendosi di feroci emissari, Nidhoggr sta per tornare. Tocca a Sofia e agli altri prescelti fermarlo nell'ultima, definitiva battaglia. La ragazza drago deve solo scegliere di credere al suo dono.
17 May 2008
649
Share Video

1:38
All’inizio degli anni novanta un squadra di provincia approda in serie A e sconvolge il calcio italiano. E’ il Foggia di Zdenek Zeman. Il boemo allena all’uso sfacciato della zona un manipolo di sconosciuti, reclutati per un tozzo di pane nelle serie minori; e loro provocano sudori freddi a squadroni costati miliardi. Segnano e incassano valanghe di gol, divertendo e divertendosi. La squadra è una meravigliosa creatura con due padri: il vulcanico presidente Casillo e lui, l’uomo di Praga. Trench alla Humphrey Bogart, sigaretta eternamente appesa al labbro e palpebra a mezz'asta, Zeman spiazza la stampa sportiva con pause interminabili e risposte impassibili. Sottopone i giocatori a fatiche disumane, esercizi estenuanti perché in campo possano volare. Il tormento dei calciatori si riscatta nella bolgia del piccolo stadio Zaccheria, dove si consuma l’estasi domenicale... (continua). Per tre stagioni i foggiani sognano il calcio champagne fino al mesto epilogo: la zona Uefa che sfuma all’ultima giornata, l’uscita di scena del presidente Casillo, Zeman che vola verso la Capitale mentre Foggia rimane ben piantata nel tavoliere. I riflettori si spengono. Zeman diventerà, suo malgrado, l’uomo contro il Palazzo e contro il doping. L’eroe da celebrare, commossi dall’onestà e dal rigore. Ma anche l’allenatore scomodo, a cui non affidare panchine, per evitare problemi con i poteri forti. Nasceranno altre zemanlandie, ma Foggia rimarrà la più sorprendente. Il documentario ripercorre le vicende del Foggia Calcio dando la parola ai protagonisti di allora: Zeman, Casillo, Pavone, Altamura, Signori, Rambaudi, Di Biagio, i tifosi e tanti altri. Impreziosito dal calcio giocato e da materiali di repertorio delle rampanti televisioni private il film raccoglie l’intervista più lunga che Zeman abbia mai rilasciato. Una bella storia di calcio e passione.
30 Sep 2009
1563
Share Video

8:31
*******www.livestream****/parliamoneinterviste.alessandro bonfanti intervista massimiliano fanni canelles pres. di uxilia.l'intervista è sul racconto di quella ragazzina dello sri lanka che è stata violentata e messa incinta.uxilia è riuscita a salvare lei e la creatura e a portarla in europa.
4 Oct 2009
184
Share Video

1:42
Ispirato al film della Universal che inaugurò una tradizione di classici ’horror’, The Wolfman esplora le origini di una inesorabile maledizione. Il premio Oscar® Benicio Del Toro interpreta Lawrence Talbot, un nobile tormentato, che in seguito alla scomparsa di suo fratello, fa ritorno nella proprietà di famiglia, da dove mancava da lungo tempo. Lì Talbot ritrova suo padre (il premio Oscar® Anthony Hopkins) e nel corso delle sue indagini per ritrovare il fratello, scoprirà l’orribile fato che incombe su tutti loro. L’infanzia di Lawrence Talbot era finita alla morte di sua madre. Dopo aver abbandonato il sonnolento villaggio di Blackmoor, Talbot aveva trascorso anni e anni a cercare di dimenticare il passato. Ma quando la fidanzata di suo fratello, Gwen Conliffe (Emily Blunt), lo rintraccia per chiedergli aiuto, Talbot decide di tornare a casa. Al suo ritorno scopre che un essere dalla forza bruta e assetato di sangue sta mietendo vittime fra gli abitanti di Blackmoor e che un sospettoso ispettore di Scotland Yard di nome Aberline (Hugo Weaving) è giunto sul luogo per indagare. Mentre cerca di mettere insieme i pezzi di questo atroce puzzle, viene a conoscenza di un’antica maledizione secondo la quale alcune persone vengono trasformate in lupi mannari quando la luna è piena. A questo punto, se vorrà porre fine al massacro di tanti innocenti, e proteggere la donna di cui si è nel frattempo innamorato, Talbot dovrà distruggere la malvagia creatura che sta seminando il terrore nei boschi di Blackmoor. Ma durante la caccia all’orribile bestia, quest’ uomo semplice, dal passato tormentato, scoprirà in sé un aspetto primordiale, che non avrebbe mai immaginato di possedere...
25 Feb 2010
3774
Share Video

3:45
Si sa che il calendario cristiano, in Oriente ed in Occidente, da epoca antichissima, dedica il giorno 6 gennaio, dodicesimo dopo il Natale, alla festa dell'EPIFANIA. Questa parola, di origine greca, significa "manifestazione". Si riferisce all'episodio narrato dal Vangelo secondo Matteo (2,12) della visita di "alcuni Magi" a Gesù appena nato; a loro, sebbene pagani, egli si manifesta come Messia d'Israele, e, sia pure indirettamente, come Figlio di Dio. A Firenze, per tutto il XV° secolo, fu la Confraternita o "Compagnia" dei Magi (detta anche "La stella", con riferimento all'astro guida di cui parla il Vangelo), ad organizzare ogni tre anni (dal 1447 ogni cinque) un solenne corteo con fastoso apparato, che intendeva, appunto, rievocare l'arrivo dei tre saggi stranieri nella piccola Betlemme, alla ricerca del Re-Messia. La prima menzione di questo sodalizio è in un documento del 1417, anno nel quale la Signoria della Repubblica decide di sovvenzionare "la compagnia de'Magi, che si riunisce nella chiesa fiorentina di S.Marco" dei frati domenicani. Risulta che della confraternita, negli anni d'oro della famiglia Medici, fecero parte tutti i suoi componenti, oltre che personaggi vicini ai signori di Firenze, come gli umanisti Cristoforo Landino e Donato Acciaiuoli, il poeta Luigi Pulci e, probabilmente, il letterato e canonico di S.Maria del Fiore Angelo Poliziano. Ad ulteriore dimostrazione della venerazione di casa Medici verso i Magi, si può ricordare il celeberrimo ed allegorico viaggio e "cavalcata" di questi personaggi, che Cosimo fece affrescare da Benozzo Gozzoli, nel 1459, nella cappella del palazzo di via Larga: vi compaiono i membri della famiglia, compresi Giuliano e, probabilmente, Lorenzo. Inoltre, perfino quando Cosimo si ritirava in S.Marco, egli era ospitato nella cella affrescata dall'Angelico con le figure dei Magi; addirittura, pochi anni dopo, (1482), il filosofo "mediceo" e canonico del Duomo fiorentino Marsilio Ficino componeva il trattato "De stella Magorum". Nel parlare popolare la parola "Epifania", difficile e probabilmente incompresa, divenne "Befania" (e poi "Befana"), ed in questa occasione prendeva avvio il Carnevale, con cortei mascherati, che derivavano dalle sacre rappresentazioni rievocanti il viaggio dei Magi. La "Compagnia dei Magi" fu appunto, a Firenze, l'organizzatrice di questa rievocazione, per la verità più mondana che pia.Tre cortei separati si riunivano davanti al Battistero (in seguito, dal 1429, in Piazza della Signoria) e proseguivano uniti fino alla chiesa domenicana di S.Marco, dove si venerava, recitando testi religiosi, Gesù bambino. La "Compagnia dei Magi" venne soppressa nel 1494, dopo la cacciata dei Medici da Firenze, presumibilmente in seguito al giudizio severo del Savonarola nei confronti della famiglia e dello stesso sodalizio della "Stella", "creatura"medicea. Ogni anno, (a partire, come si è detto, dal 1997) si svolge di nuovo la "CAVALCATA DEI MAGI", che parte nel primo pomeriggio del 6 gennaio, solennità dell'Epifania, da palazzo Pitti; passa da piazza della Signoria e giunge in piazza del Duomo, nella zona detta anticamente "il Paradiso", fra la Cattedrale ed il Battistero. Fonte: Opera del Duomo di Firenze www.sbandieratoridellasignoria****
5 Mar 2010
736
Share Video

1:41
Elsa e Clive, due giovani scienziati dal carattere ribelle, sfidando le leggi e le regole etiche si cimentano in un pericoloso esperimento: combinando DNA umano e animale riescono a creare un nuovo organismo che chiamano Dren. La nuova creatura, che ha le sembianze di una neonata deforme, si trasforma presto in una bellissima chimera alata. Tra Dren e i suoi due creatori viene stretto un patto, un patto che si rivelerà mortale...
13 Aug 2010
604
Share Video