Results for: federcalcio Search Results
Family Filter:
4:16
CR7 goal secured Juventus’ 3-1 win over Sassuolo and was his 15th goal this season (most in the league) This is the o providing all the latest highlights, interviews, news and features to keep you up to date with all things Italian football.
15 Jan 2021
508
Share Video

10:07
PARIGI - "La mia storia di calciatore è cominciata a 17 anni, questo è forse uno dei giorni più belli della mia vita. Voglio continuare a migliorare e vincere ancora": ha detto agli inviati di France Football. Questo è Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro, 23 anni, portoghese di Funchal, isola di Madeira, star del Manchester United e prima ancora dello Sporting Lisbona: un fenomeno da parecchi anni. E adesso anche Pallone d'Oro 2008, premio forse non perfetto, magari criticabile, ma certamente il più prestigioso del mondo del calcio. Anche molto, molto personaggio, Cristiano Ronaldo: uno tipo da copertina. Quarantadue gol segnati nell'ultima stagione, il trionfo in Premier League e in Champions, Cristiano fa gol, vince e soprattutto è un ben di dio per i tabloid inglesi: fidanzate a go go, quelle che vuole, anche due o tre in una sola estate, quasi tutte sberle mozzafiato ritratte nude sulle copertine dei giornali di mezzo mondo. E qualche volta, anzi spesso, festini da solo e con i compagni in mezzo a fiumi di champagne e quattro o cinque squillo nel suo fantastico idromassaggio in giardino. Il classico campione che fa discutere del Manchester United: prima di lui a vincerlo al Manchester c'era stato Best, esattamente quarant'anni fa. Il tanto strombazzato Beckham, tanto per dirne una, non lo ha mai vinto. Il calcio portoghese è in forte ascesa e propone personaggi incredibili: da Mourinho in panchina ("per il Pallone d'Oro avrei preferito però uno straniero giocatore dell'Inter" ha detto ironicamente il tecnico) a Ronaldo appunto. I portoghesi che trionfarono in precedenza furono Eusebio nel '65 e Figo nel 2000. Grandissimi campioni tutti e tre. E già perché è stato un plebiscito a eleggere Ronaldo. I 96 giornalisti-giurati scelti da France Football hanno decretato la vittoria del portoghese con 446 voti su 480 possibili. Che abbia influito anche il personaggio oltreché il calciatore è indubbio. Staccato l'argentino del Barcellona Messi secondo con 281 voti - poi Torres 179, Casillas 133, Hernandez 97 - che pure molti addetti ai lavori, giocatori e allenatori, considerano anche più incisivo, talentuoso e spettacolare del portoghese. Nell'ultimo turno di campionato Ronaldo - testa un po' calda e ultimamemente molto distratto dalle sirene del Real Madrid - si è fatto espellere per doppia ammonizione dopo aver schiacciato con le mani una palla in area, come se fosse un pallavolista. Messi col Barcellona ha segnato invece di sinistro un gol fantastico, in slalom e da un angolazione impossibile. Una cosa è certa, la Champions conta più della vittoria agli Europei. Fu così del resto anche lo scorso anno con Kakà. Il calcio latino domina, ma piace anche quello inglese forse perché di moda visto che la nazionale agli Europei non c'era nemmeno: Gerrard, Rooney e Lampard sono fra i primi 15. La Spagna europea non è arrivata né al primo né al secondo posto, ma ha seminato i primi venti posti della classifica con i suoi talenti: 3° Torres, 4° Casillas, 5° Hernandez, 7° Villa, 11° Senna, 19° Fabregas. Portogallo, Argentina, Spagna: in linea di massima vengono da questi paesi i campioni del Pallone d'Oro. Gli altri sono quasi tutte eccezioni: vedi il russo dello Zenith Archavine (6°). L'unico brasiliano tra i votati Kakà (8° con 31 punti) e anche primo rappresentante dei club italiani. Kakà è stato travolto dalla stagione no del Milan ma è riuscito a precedere di un solo punto Ibrahimovic (9° con 30 punti) dell'Inter. Secondo alcuni e secondo Moratti Ibrahimovic era degno della vittoria nel Pallone d'Oro, aveva chiesto persino una specie di "spintarella" da parte della Federcalcio... LA CLASSIFICA DEL 2008 SONDAGGIO: VOTA IL PALLONE D'ORO DELLA STORIA Ma in generale non è stato questo l'anno del calcio italiano, che la soddisfazione se l'era presa due stagioni fa col trionfo post-mondiale di Cannavaro. Il fallimento agli Europei e anche le esclusioni in Champions hanno spinto in basso il nostro pallone. Il primo degli azzurri è Buffon, 18° con appena 5 punti, votato dal rappresentante di San Marino. Puoi essere anche il miglior numero 1 al mondo, ma i portieri non vincono quasi mai (unica eccezione Yascin nel '63). Così come i difensori: tranne Cannavaro due anni fa e prima di lui Beckenbauer e Sammer. Grandi difensori italiani come Maldini e Franco Baresi non hanno mai avuto questo onore, così come altri campioni come Del Piero (Champions, Mondiale, Intercontinentale etc...), Riva o Mazzola. A chiudere tristemente la classifica tra i voti 0 il nostro Luca Toni, attaccante della nazionale e del Bayern, che nessuno ha ritenuto degno di segnalazione. I punti se li è presi tutti, o quasi, Cristiano Ronaldo.
14 Jan 2009
7746
Share Video