Results for: impero Search Results
Family Filter:
0:30
www.imperodeicartoni****
20 May 2009
1038
Share Video

0:31
www.imperodeicartoni****
20 May 2009
948
Share Video

6:06
"Sarebbe più adatto ai tempi pensare a che cosa gli Stati debbano cessare di fare, anziché a quello che dovrebbero fare, affinché non si sviluppi ulteriormente ciò che ha condotto alla catastrofe" (Rudolf Steiner, conf. di Stoccarda del 21/04/1919, in "Risposte della scienza dello spirito a problemi a problemi sociali e pedagogici", Milano, 1974).
4 Aug 2011
209
Share Video

1:32
The Golden Age racconta l’elettrificante storia di un’era – la storia della crociata di una donna per controllare l’amore, annientare i suoi nemici e difendere la sua reputazione come amata icona del mondo occidentale. Mentre Maria Stuart , la cugina di Elisabetta cospira con Filippo di Spagna per farla cadere dal trono , Sir Francis Walsingham, il fidato consigliere di Elisabetta, lavora instancabilmente per proteggerla dai molti complotti orditi alle sue spalle. Preparandosi ad andare in guerra per difendere il suo Impero, Elisabetta (Cate Blanchett) si sforza per trovare un equilibrio tra i suoi doveri come regina e la sua inaspettata vulnerabilità nei confronti dell’avventuriero Sir Walter Raleigh (Clive Owen), da cui è fortemente attratta.
4 Oct 2007
2003
Share Video

7:32
The Cedars of God (Arabic: أرز الربّ‎ "Cedars of the Lord") are among the last survivors of the immense forests of the Cedars of Lebanon that thrived across Mount Lebanon in ancient times. Their timber was exploited by the Assyrians, Babylonians and Persians as well as the Phoenicians. The wood was especially prized by Egyptians for shipbuilding; Solomon used them in the construction of the First Temple in Jerusalem and the Ottoman Empire also used the cedars to build its railroad system. Once Lebanon was shaded by thick cedar forests, so it is no coincidence that the tree is the symbol of the entire country. Today, after centuries of persistent deforestation, the extent of this forest heritage has been markedly reduced. The trees however, do survive in mountainous areas and there they seem to reign supreme. This is the case of the slopes of Mount Makmel that tower over the Kadisha Valley where, at an altitude of more than 2000 meters, rest the Cedars of God. Four of them have reached a height of 35 meters and their trunks are between 12 and 14 meters around.[1] Concern for the Biblical Cedars of God goes back to 1876 when the 102-hectare grove was surrounded by a high stone wall, which was financed by Great Britain's Queen Victoria. The wall protects against goats who enjoy feasting on young saplings.In 1998, the Cedars of God were added to the UNESCO list of World Heritage Sites.The forest is rigorously protected. It is possible to tour it escorted by an authorized guide. Recently, after a preliminary phase in which the land was cleared of detritus, the sick plants treated, and the ground fertilized, a massive reforestation program, initiated by the "Committee of the Friends of the Cedar Forest" in 1985, was undertaken. The fruits of these efforts, will only be appreciable in a few decades since cedars grow so slowly. In these areas the winter offers incredible scenery, and the trees are covered with a blanket of snow.The Lebanon Cedar is mentioned over 70 times in the Bible, for example: "The priest shall take cedarwood and hyssop and scarlet stuff, and cast them into the midst of the burning of the heifer" (Numbers 19:6). "The righteous flourish like the palm tree and grow like the cedar in Lebanon" (Psalm 92:12). "I will put in the wilderness the cedar, the acacia, the myrtle, and the olive" (Isaiah 41: 19). "Behold, I will liken you to a cedar in Lebanon, with fair branches and forest shade" (Ezekiel 31:3). "I destroyed the Amorite before them, whose height was like the height of the cedars" (Amos 2:9). "The trees of the LORD are well watered, the cedars of Lebanon that he planted." (Isaiah 2:13 NIV). The Cedars of Lebanon were also mentioned in the Epic of Gilgamesh. ¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤ Cedri di Dio (noti anche come Cedri del Signore o Horsh Arz el-Rab) sono gli ultimi resti dell'immensa foresta di cedri del Libano che una volta ricopriva il Monte Libano. I suoi alberi vennero sfruttati da Assiri, babilonesi e Persiani, fino ai Fenici. Il legno era particolarmente ricercato tra gli egizi per la costruzione delle navi; Re Salomone lo usò per la costruzione del suo tempio mentre l'impero ottomano adoperò il cedro per la costruzione del sistema stradale.Una vola il Libano era coperto da fitte foreste di cedri, per cui non appare strano che sia diventato il simbolo dell'intero Paese. Ad oggi, dopo secoli di deforestazione, l'estensione della foresta si è ridotta in modo considerevole. Gli alberi sopravvivono nelle zone montuose dove l'ambiente è ancora incontaminato. È il caso delle pendici del monte Makmel che si eleva dalla Valle di Qadisha dove, oltre i 2000 metri, si trovano tuttora i cedri di Dio. Quattro di loro hanno raggiunto un'altezza di 35 metri ed i loro tronchi hanno una circonferenza di 12/14 metri.[1]L'attenzione ai biblici Cedri di Dio risale al 1876 quando 102 ettari di foresta vennero cintati da un muro in pietra, finanziato dalla regina Vittoria del Regno Unito. Il muro proteggeva gli alberi dalle capre che amavano cibarsi dei giovani alberelli.Nel 1998 i Cedri di Dio vennero aggiunti ai patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.La foresta è rigorosamente protetta. È possibile visitarla grazie alle guide autorizzate. Recentemente è stato fatto partire un programma di riforestazione che è stato preceduto dalla pulizia dei sedimenti, dalla cura delle piante malate e dalla fertilizzazione del terreno. I frutti di questi sforzi saranno apprezzabili solo tra alcuni decenni dal momento che i cedri crescono molto lentamente. In questa zona l'inverno offre scenari incredibili, con gli alberi coperti da una coltre bianca.
17 Dec 2008
3016
Share Video

2:34
In the small town of Figino Serenza, in the historical Italian furniture district called Brianza, qualified artisans daily manufacture, service, distribute, and sell exclusive furniture pieces that are veritable works of art to selected retailers throughout the world. The finished pieces, whether beautifully inlaid tables or meticulously carved cupboards, travel the world over to rest in the most elegant hotels and luxurious palaces of Europe, U.S.A., Russia and Asia. The fine Italian craftsmen are part of CUGINI MARZORATI, a family-owned business dedicated to the revival of furniture artistry in classical European style. Started in 1956, CUGINI MARZORATI has succeeded in capturing the rich tradition of ancient techniques and furniture mastery for presentation in today’s marketplace. Now run by both the original founders and their sons, the company remains committed to the timeless fine design and functionality that enables furniture to be passed through generations. Our collections are hand-made using the same techniques that were used hundreds of years ago and all pieces are totally produced, finished and assembled in Italy in our 3000 squared meters building. CUGINI MARZORATI search throughout the world for the highest-grade materials, superb veneers, refined burls, exotic rosewoods and ebony. Highly skilled in carving, marquetry and the meticulous applications of gold leaf, artisans replicate age-old techniques to create near signature pieces preferred by high-end designers world wide. Currently celebrating its 53rd anniversary, CUGINI MARZORATI’s mission is to use this treasured craftsmanship to achieve perfect products, hand-done, in the old tradition. CUGINI MARZORATI manufacture several, elegant collections specially designed to satisfy a wide range of tastes and needs: - The “IMPERO” collection includes true reproductions in the Napoleon Empire Style. - The “78” collection is a unique blend of antique and specially crafted elegant furnishings in the Louis XVI period tradition. - The “Olimpia” and “96” collections group Italian and European “country” furniture that is neither heavy nor rustic, but features the elegant simplicity indicative of fine rural estates. - Many other more... CUGINI MARZORATI focuses on the particular nuances that set fine furniture apart from the ordinary. Artisans use only natural veneers and all carvings are hand-made. With so much emphasis on artistic expression and detailing, it’s hard to imagine that CUGINI MARZORATI would give equal attention to functionality. With a savvy technical department and top notch designers, all plans and details are carefully studied and their feasibility is meticulously controlled. CUGINI MARZORATI facilitates the relationship between technology, design, and artistry to produce state-of-the-art pieces that perform in the home from both high design and functional perspectives. CUGINI MARZORATI, thanks to its growth in the international marketplace, has concentrated its commercial efforts selecting the most serious retailers and distributors in the USA, Russia, Asia and Europe. For over 50 years, CUGINI MARZORATI has been building an internationally recognized reputation as a premier manufacturer of fine furniture. In the tradition of classic collections, from Louis XVI to the provocative nuances of Art Deco, CUGINI MARZORATI will continue to offer its distinguished line of masterpieces furniture to discerning patrons throughout the world.
21 Feb 2010
2186
Share Video

2:07
Britt Reid (Seth Rogen), il figlio del più importante e rispettato magnate dei media di Los Angeles, è impegnato a condurre la propria esistenza senza scopi all'insegna del divertimento, fin quando suo padre (Tom Wilkinson) muore misteriosamente, lasciandogli in eredità tutto il suo impero economico. Stringendo un'improbabile amicizia con uno dei più laboriosi ed inventivi impiegati del padre, Kato (Jay Chou), insieme intravedono la possibilità di fare, per la prima volta nella loro vita, qualcosa di veramente importante: combattere il crimine. Ma per poter fare ciò, entrambi decidono di diventare criminali e per proteggere la legge, la infrangono. Britt diviene così The Green Hornet ed insieme a Kato combatte il crimine per le strade. Adoperandosi con la sua ingegnosità e le sue abilità, Kato costruisce un'arma, in stile retro, tecnologicamente molto avanzata, The Black Beauty, una potente macchina indistruttibile. A bordo di una fortezza su quattro ruote, in grado di colpire i cattivi, grazie agli equipaggiamenti di Kato, The Green Hornet e Kato riescono in breve tempo a farsi una certa reputazione e con l'aiuto della nuova segretaria di Britt, Lenore Case (Cameron Diaz), iniziano a dare la caccia all'uomo che controlla la malavita di Los Angeles: Benjamin Chudnofsky (Christoph Waltz). Ma Chudnofsky ha dei piani ben precisi: schiacciare The Green Hornet una volta per tutte.
28 Jan 2011
514
Share Video

1:21
Jim Keith's THE MOVEMENT for monthly Master Classes in San Diego!! FIRST UP: Director/Choreographer Director/Choreographer: LIZ IMPERO!!! Academy of Performing Arts-San Diego 2010 5120-C Baltimore Dr. | La Mesa | CA | 91942 | 619-460-4500 | 619-460-4544/Fax *******www.apastudios**** *******www.facebook****/apastudios
29 May 2011
119
Share Video

2:05
New York è una città in subbuglio, l’era del capitalismo si avvicina alla conclusione. Eric Packer, un “golden boy” dell’alta finanza, entra in una limousine bianca. Mentre la visita del Presidente degli Stati Uniti paralizza Manhattan, Eric Packer ha un'unica ossessione: farsi tagliare i capelli dal suo barbiere, che si trova dall'altra parte della città. Durante la giornata, il caos esplode e Packer osserva impotente il crollo del suo impero. Inoltre, è sicuro che qualcuno voglia assassinarlo. Quando? Dove? Saranno le 24 ore più importanti della sua vita.
25 May 2012
990
Share Video

1:01
Il magnate Robert Miller (Richard Gere), alla vigilia del suo 60esimo compleanno, sembra il ritratto del successo sia negli affari che nella vita familiare. Ma dietro la facciata dorata, Miller sta in realtà cercando disperatamente di vendere il suo impero finanziario a una grande banca prima che le frodi da lui perpetrate per anni vengano scoperte. Abile nel nascondere la sua reale situazione finanziaria alla moglie Ellen (Susan Sarandon) e alla brillante figlia ed erede Brooke (Brit Marling), Miller riesce anche a bilanciare la vita familiare con una relazione extraconiugale con la giovane e bellissima Julie (Laetitia Casta). Ma proprio mentre è a un passo dal chiudere la trattativa, un errore sanguinoso cattura l’attenzione del detective Michael Bryer (Tim Roth) della NYPD. In una disperata corsa contro il tempo, Miller dovrà cercare un modo per non perdere tutta la sua vita.
16 Mar 2013
3621
Share Video

2:09
È il 15 agosto 1947, l’India proclama l’indipendenza dall’Impero britannico. In un ospedale di Bombay due neonati vengono scambiati da un’infermiera per permettere all’uno di vivere il destino dell’altro: Sinai, figlio di una donna povera, e Shiva, erede di un coppia benestante. Le loro vite si intrecceranno con quelle di tutti gli altri bambini nati nello stesso momento: sono i figli della mezzanotte e ognuno di loro possiede doti straordinarie...
28 Mar 2013
763
Share Video