Results for: maggiore Search Results
Family Filter:
4:00
L'autoillusione è il sogno americano. Bobby Conn ci ha regalato canzoni per The Homeland e The Golden Age; King For A Day è un'ode all'autoillusione e il suo album definitivo. Basato su storie vere. Sono storie autobiografiche quelle di cui parla l'album? No, non tutte. Sono interessato a come il desiderio per il dramma e per la fantasia vada per la maggiore nei media e nella nostra cultura di oggi. La canzone "Anybody" è scritta dal punto di vista di una celebrità molto nota che da seguace di una religione bizzarra e fantascientifica pubblicizza la gravidanza della sua partner contemporaneamente alla promozione di un film miliardario. Visto che nello stesso momento io e Monica BouBou stavamo aspettando il nostro secondo figlio, ho avvertito delle affinità con questa storia e ho scritto una canzone su quanto sia strano che le cose più personali della propria vita vengano amplificate dai media e sui problemi che ne possono derivare. Ho spinto queste considerazioni a un estremo cattivo gusto, ovviamente. La traccia che dà il titolo all'album, "King For A Day" ha invece a che fare con alcuni eventi successi durante l'ultimo tour in Inghilterra. Abbiamo tenuto un concerto a Manchester che si è concluso con molti spettatori a succhiare le dita dei nostri piedi. Non è stato particolarmente sexy o glamorous visto che eravamo in un seminterrato sporco e maleodorante ma è stato un momento veramente speciale a livello di connessione tra estranei; tutti cercavamo di scappare, in qualche modo. E il fatto di essere saliti il giorno dopo su un aereo per tornare negli Stati Uniti e alle nostre vite del tutto ordinarie mi è sembrato davvero ridicolo. Ma c'è una reale soddisfazione nell'avere la possibilità di condurre una doppia vita; è davvero un sollievo non dover scegliere tra una e l'altra. Così ho scritto un pezzo di bossa nova per raccontare la mia storia e i miei pensieri a riguardo. Chi suona in King For A Day? Il più esaltante gruppo di musicisti che abbia mai messo insieme! I membri storici della band che mi segue in tour, The Glass Gypsies (Colby Starck alla batteria, Sledd alla chitarra e Monica BouBou alla voce e violino) sono stati affiancati da un nuovo gruppo di musicisti che fanno capo al gruppo The Detholz! Jim "Dallas" Cooper si era unito a noi al basso alla fine del tour e adesso con noi ci sono anche i suoi due compagni Jonny Steinmeier alle tastiere e Karl Doerfer alla chitarra. E da un'altra band che amo, i Mahjonng, è arrivato Josh Johanpeter, che è un vero e proprio mostro della batteria. Lui e Colby si alternano allo strumento oltre a suonare contemporaneamente, à la Allman Bros (non proprio). E ci sono anche della apparizioni da parte di alcuni dei miei session players preferiti come John Ridenour con il suo inconfondibile fingerpicking, Michael Zerang alle percussioni di sapore medio-orientale, Nick Macri al basso acustico, John Berman al corno e persino John McEntire che contribuisce con il suo synth ad una traccia.
19 Nov 2008
753
Share Video

3:30
New video by Ben Rollason (who directed 5 Verses and Dirty Blue Jeans) for Jeremy Warmsley's new single, I Believe In The Way You Move. Jeremy Warmsley è un musicista 23enne attualmente residente a Londra. È istruito, occhialuto, indossa bretelle e cosa certamente più importante ha scritto, suonato e prodotto The Art of Fiction, uno dei debutti più inebrianti del 2007. Registrato tra le serate rigide e desolate dell'inverno 2005 e la più mite metà dell'anno successivo, il disco è un avventuroso blitz tra elettronica e soul intinto nel folk ed è il prodotto di una giovane vita trascorsa tra passatempi musicali assortiti. Le influenze di Jeremy sono prevedibilmente imprevedibili: Paul Simon, Sam Cooke e la musica classica, ma sono forse nomi come Microphones, Steve Reich, Bian Eno, Aphex Twin e Radiohead a rappresentare le ispirazioni più vicine al suo suono attuale. Con questo The Art of Fiction Jeremy si colloca in un momento estatico sospeso tra storie à la Bowie come "I Knew Her Face Was A Lie", inni come “Dirty Blue Jeans”, la tragedia alla "sarebbe-dovuto-succedere (-ma-non-è-successo...o sì?)" di "5 Verses" e l'intricato rimorso arricchito da laptop di "If I Had Only". The Art of Fiction è anche un disco sull'unione, come nel brivido di "Modern Children" e la sensualità dell'altro sesso ("I Believe In The Way You Move"). Un'universalità in cui tutti ci possiamo riconoscere. Provare a fare un passo indietro e a raccontare il mondo in modo oggettivo sia parlando di esso in terza persona sia vestendo i panni di un personaggio è uno dei temi più ricorrenti dell'intero album. Un espediente stilistico che ha le basi nella fascinazione di Jeremy per la questione dell'autenticità nella musica pop, del perchè, insomma, alcune persone credano che una canzone sia migliore se vera, o ancora del perchè molti ascoltatori pensino che le cose di cui parlano i cantanti pop siano autobiografiche. I titoli dei suoi EP di debutto, le cui canzoni compongono la maggior parte di questo full-lengh, confermano questo: "5 Interesting Lies" doveva attirare l'attenzione dell'ascoltatore sull'oggetto della canzone e portarlo a chiedersi se fosse o meno vero...e il titolo dell'EP successivo "Other People's Secrets" doveva suonare come se le tracce fossero delle apparizioni fugaci di qualcosa, una finestra nella vita segreta di qualcuno." Il titolo stesso dell'album mette in gioco un tema simile ed è tratto dal libro in cui Daniel Lodge tenta la catalogazione di ogni tipo di fiction. La tentazine di Jeremy è stata quella di creare un album di canzoni che potessero far parte di ciascuna di queste categorie anche se poi "alla fine non è successo..."
20 Nov 2008
2273
Share Video

4:15
Quarto modulo del corso "Gli Impianti di sicurezza in banca" in versione video e con le slide a supporto. Questo capitolo tratta: - la cattura delle immagini con telecamere analogiche, digitali e via wi-fi - la trasmissione e la compressione delle immagini - l'elaborazione, la registrazione e l'archiviazione delle immagini - il software di gestione - i sistemi di videosorveglianza tradizionale e IP - le informazioni riguardo l'aspetto legislativo sulla privacy Obiettivi: Nell'ultimo quinquennio, gli impianti di sicurezza hanno fatto passi da gigante e si sono trasformati da sistemi analogici chiusi a sistemi digitali predisposti per l'integrazione con altri sistemi, con le reti telematiche e con i sistemi di elaborazione dati e voce. Questo corso tratta le principali nozioni e problematiche relative alle tecnologie e alle applicazioni degli impianti di sicurezza di maggiore interesse per le banche. GUARDA IL VIDEO COMPLETO: *******www.iannelliec****/index.php?page
26 Nov 2008
733
Share Video

4:07
Il Dott. Domenico VULPIANI, Dirigente Superiore della Polizia di Stato, è il Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Coordina le attività operative e organizzative della Polizia di Stato specializzata nel contrasto ai crimini informatici e nella tutela delle comunicazioni. Nell'intervento ci mette di fronte alla consapevolezza di essere costantemente alle prese con minacce esterne e quindi dobbiamo di conseguenza necessitare di maggior sicurezza. GUARDA IL VIDEO COMPLETO: *******www.iannelliec****/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage_5&product_id=616&category_id=50&manufacturer_id=0&option=com_virtuemart&Itemid=207
4 Dec 2008
875
Share Video

1:42
Si noti un dettaglio interessante, che va oltre il fatto che l'aereo ha iniziato a "spruzzare" a comando (on - off). L'aerosol inizia lontano dai motori e poi, nei tre secondi successivi, si avvicina ad essi. Ciò significa una cosa sola: è stato acceso un dispositivo che ha spinto l'aerosol ad una certa pressione. Ciò smonta completamente la teoria bislacca della zona di atmosfera idonea alla formazione di condensa. Ovviamente non si discute che quel velivolo era a quota ridicola, tanto è vero che lo si vedeva già in lontananza prima ancora che iniziasse a disperdere schifezze personalizzate per il quartiere. Fate un confronto con gli aerei acrobatici che disperdono aerosol colorati a base di vaselina. Il comportamento è il medesimo. Non appena aperte le valvole la pressione all'interno dei condotti è maggiore, mentre si stabilizza dopo qualche secondo, portando il flusso più vicino alle valvole di dispersione. Aerosol indotto. Altro che scie di condensa!
28 Sep 2009
799
Share Video

1:54
Soprano: My cousin Olga Nazaykinskaya. Georg Friedrich Händel Cantata "O numi eterni! (La Lucrezia)" HWV 145 for soprano and continuo, libretto by Cardinal Panphili 3. Ma voi, forse nel Cielo (recitative) 4. Il suol che preme (aria) Performed by Olga Nazaykinskaya Tatyana Andrianova, organ; Larisa Kostiukhina, cello non-professional recording at the concert in Glinka Museum. Moscow, December 16, 2000 Italian text Recitativo Ma voi, forse nel Cielo, per castigo maggior del mio delitto state oziosi, o provocati Numi; se son sorde le stelle, se non mi odon le sfere, a voi tremende Deità, Deità del abisso mi volgo, a voi, a voi s'aspetta del tradito onor mio far la vendetta. Aria Il suol che preme, l'aura che spira l'empio Romano, s'apra, s'infetti. Se il passo move, se il guardo gira, incontri larve, ruine aspetti. Story: The last king of Rome had a violent son, Sextus Tarquinius, who in 509 BC raped a Roman noblewoman named Lucretia. Lucretia told her family what happened compelling them to take action and then killed herself. Her brother Lucius Junius Brutus incited the people of Rome against the royal family by displaying her body. Sextus Tarquinius had to quit Rome to take refuge in Etruria. The result was the replacement of the monarchy with the new republic. In the end Lucretia's brother and her husband Lucius Tarquinius Collatinus became the first consuls of Rome. Photos: Sergiosaurio and my cousuin Olga Nazaykinskaya. Moscow, Russia and Patagonia, Argentina.
19 Jan 2009
1209
Share Video

1:46
21 FEBBRAIO 2008 -Il pane di Matera è Dop. La richiesta è stata accolta. Il gustoso alimento che si produce nella famosa città dei Sassi è veramente spaciale. Gli ingredienti, tutti naturali permettono una maggiore conservazione. Distributed by Tubemogul.
4 Feb 2009
3008
Share Video

4:02
Le finali provinciali padovane della maggiore categoria giovanile al maschile
4 Feb 2009
121
Share Video

1:22
Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto (Venezia, 7 ottobre 1697 – Venezia, 19 aprile 1768), è stato un pittore e incisore italiano, noto soprattutto come vedutista. I suoi quadri, oltre ad unire nella rappresentazione topografica, architettura e natura, risultavano dall'attenta resa atmosferica, dalla scelta di precise condizioni di luce per ogni particolare momento della giornata e da un'indagine condotta con criteri di scientifica oggettività, in concomitanza col maggiore momento di diffusione delle idee razionalistiche dell'Illuminismo, l'artista insistendo sul valore matematico della prospettiva, si avvale, nei suoi lavori, della camera ottica. Era il figlio del pittore Bernardo Canal, da cui il soprannome di Canaletto. www.blulight.it
13 Feb 2009
608
Share Video

5:59
Speciale,mai visto, unico al mondo,manufatto, massicciamente-mobile antico, sala da pranzo completa di qualità opera d'arte-artigianato-sculture, originale (non copia,replica, riproduzione, ecc) fine 18.sec.,incredibile conservato, indisturbato, come nuovo, composto da 13 parti: 8 sedie differenti in detagli intagliati, (ciascuna è unica e ha un proprio valore speciale come entità separata), 2 belle cassettoni (credenze) (due e tre porte), con intagliate corone, 2 tavole rotonde, di cui il maggiore si può prolungare in forma ovale e una splendida vetrina-cristaliera su due livelli , tutte decorate con motivi sculture del tardo Rinascimento, elegante con gambe a forma di zampa di leone -colore originale palissandro.INFO: renato.carinet.hr
2 Mar 2009
1435
Share Video

3:24
Musica-matrimoni.it si occupa da molti anni esclusivamente di musica per matrimoni. E' una delle prime strutture che ha proposto la figura del Deejay ai matrimoni e ha la maggior esperienza e professionalità con oltre 400 ricevimenti di nozze. Le molte soluzioni proposte sul sito www.musica-matrimoni.it sono create appositamente per soddisfare ogni vostra esigenza e per creare esattamente l'atmosferache cercate per il vostro ricevimento. Tutte le proposte ruotano intorno alla figura del deejay professionista ( da 350€ ) che è la soluzione più adatta e versatile per poter essere puntuale in ogni situazione. In abbinamento potrete valutare molte soluzioni come DJ + Cantante (da 650€),una variante più attuale del solito duo di piano-bar dove deejay e voce si alterner anno per darvi le emozioni giuste al giusto momento ..e al giusto volume. Oppure Deejay set con Trio Jazz ,Quartetto D'archi o Trio di Chitarristi. Se invece cercate qualcosa di più coinvolgente potrete optare per il Karaoke (senza costi aggiuntivi ) o un fantastico impianto luci. Visitando il sito vi sorprenderanno le molte informazioni,i servizi offerti, la chiarezza delle offerte e i costi estremamente contenuti. Tutto sarà studiato e deciso insieme, seguirà lo stile del vostro matrimonio e sarà pensato su misura per voi. La musica più bella di tutti i generi musicali. Dalla più elegante e accogliente ai balli piu sfrenati Revival anni '60-'70-'80 & '90 Musica Latina Balli di gruppo Happy music. Se vorrete potrete decidere i vari stili musicali,cosa vi piacerebbe ascoltare e cosa non vorrete sentire. Potrete decidere quale canzone ascoltare al vostro arrivo o all' ingresso nella sala, quale ballo degli sposi vorrete (se vorrete) danzare,quale canzone ascoltare durante il taglio della torta...e tutte le richieste speciali,ovvero tutte le canzoni da dedicare, da far ballare o addirittura da fare cantare. Se vorrete ,infatti, potrete avere anche il Karaoke senza spese aggiuntive Tutto sarà studiato e deciso insieme, seguirà lo stile del vostro matrimonio e sarà pensato su misura per voi. La musica per il giorno più bello ... al prezzo più giusto!
8 Apr 2009
1523
Share Video

1:10
La camera di commercio di Matera ha realizzato 15 totem di benvenuto rivolti ai turisti. Sono stati installati su tutti gli accessi della città e nei luoghi di maggior attrazione turistica. A loro il problema di dove devono parcheggiare e come arrivare. Distributed by Tubemogul.
10 Apr 2009
331
Share Video

3:39
Donna Leon's eighteenth novel opens with Guido and Paola Brunetti on their way to a dinner party at Palazzo Falier. Guido spots a couple up ahead of them, and his curiosity is piqued. The two-Maurizio Cataldo and his wife Franca-turn out to be guests at the dinner. Later that week at the Questura, Brunetti is asked for two favors. The first request is from Count Orazio Falier, Paola's father. The next request comes from Maggiore Guarino, a government investigator from the mainland, looking into the illegal hauling of garbage and hazardous waste from the industrial north and other countries.
12 Apr 2009
286
Share Video

2:31
Si presume che se esso ha una massa compresa tra i 114 e i 185 GeV (scartando il range tra i 160 e i 170 GeV),lo si troverà di certo nel Large Hadron Collider (LHC) del CERN. Di fatto,una luminosità integrata di soli 10^4 picobarn inversi sarà sufficiente per trovare il bosone di Higgs;ciò significa che basterà una luminosità molto più modesta di quella prevista dai costruttori dell'LHC. I progetti inerenti all'LHC del CERN,mirano ad aumentare le energie di collisione fino a raggiungere la fascia dei Tera elettron Volt (10^12 eV),alla ricerca di prove della supersimmetria e dell'ormai "famigerato" bosone di Higgs (tutte componenti del modello standard della fisica delle particelle elementari). Secondo J.D.Barrow comunque,anche le energie che ci si aspetta di raggiungere all'LHC sono ancora al di sotto di un fattore di circa un milione di miliardi per raggiungere le energie necessarie per controllare sperimentalmente lo schema di una quadruplice unificazione, proposto da una "Teoria del Tutto".Sul sito ufficiale del "Progetto ATLAS" ( *******atlas.ch/ ),è possibile vedere un filmato realizzato dall'INFN in cui vengono spiegati (a grandi linee), gli obiettivi principali di tale progetto.Il filmato si trova a questo link: *******www.lnf.infn.it/media/video/at... (la seconda metà del filmato è quella più interessante). A mio avviso,se il bosone di Higgs non verrà identificato neppure nei prossimi esperimenti all'ATLAS (l'apparato all'interno dell'LHC del CERN),ciò non creerà alcun imbarazzo per i fisici che da diversi decenni ormai stanno cercando di rilevarlo.È vero che alcuni esperimenti compiuti nel corso dell'ultimo decennio, hanno cominciato a limitare notevolmente lo spazio parametrico per questa particella, ma finorà non è mai emerso nessun risultato significativo.A ben vedere,la teoria che descrive tale particella scalare con spin nullo (ovvero il bosone di Higgs),ad un livello assai profondo soffre di gravi problemi formali.Uno di questi (...forse il peggiore),è che le particelle scalari sono notoriamente sensibili alla nuova fisica che potrebbe subentrare a scale di energia molto alte (come quelle che verranno utilizzate nel progetto ATLAS,rimanendo nello specifico).Se le forze: forte,debole ed elettromagnetica sono unificate ad una certa scala-livello di energia,e il bosone di Higgs diventa parte di una struttura maggiore, diventa virtualmente impossibile mantenere "leggera" la particella scalare quando le particelle ad essa affini diventano "pesanti".Nel modello standard non è possibile preservare la gerarchia delle scale in alcun modo naturale.Tutto comunque si verrebbe a risolvere con l'introduzione,a tal punto,del concetto di supersimmetria. Ogni bosone e ogni fermione in una coppia supersimmetrica danno lo stesso contributo alla massa efficace del bosone di Higgs,ma il loro contributo è di segno opposto.In ultima analisi quindi,gli effetti di tutte le particelle virtuali (dei fermioni e dei bosoni),si annullano facendo sì che la massa del bosone di Higgs non risenta dell'influenza della fisica a scale di energia più alte.Rimane comunque a questo punto un problema di fondo:Se le particelle ordinarie vengono divise in massa dalle loro partner supersimmetriche,viene a mancare il meccanismo con cui le une e le altre si annullano nel calcolo degli effetti delle particelle virtuali sulla massa di Higgs.Senza addentrarmi in ulteriori dettagli tecnici,tirando le somme,è possibile giungere all'idea che la scala di energia a cui i partner supersimmetrici della materia ordinaria dovrebbero esistere,non può essere molto più alta della scala della rottura di simmetria dell'interazione debole.Con i futuri esperimenti al CERN,sarà quindi possibile stabilire una volta per sempre, la fondatezza o meno del modello supersimmetrico,ipotizzato già agli inizi degli anni '70. Fausto Intilla - WWW.OLOSCIENCE.COM
11 Aug 2009
1787
Share Video

0:30
Note di regia: "Il film vuole essere una insolita storia sugli ultimi anni del comunismo in Romania raccontata dal punto di vista di persone comuni attraverso leggende metropolitane. Noi rumeni consideriamo le leggende metropolitane come storie vere tramandate di bocca in bocca. All'epoca del comunismo rappresentavano il maggior tema di conversazione durante le lunghe file per comprare il cibo. L'umorismo è quello che ha tenuto in vita i rumeni durante quegli anni. Il film vuole rievocare in modo nostalgico la nostra gioventù durante gli anni 80, attraverso la musica, le abitudini e gli oggetti citando tutti gli stereotipi di quell'epoca."
19 Sep 2009
304
Share Video

0:30
Note di regia: "Il film vuole essere una insolita storia sugli ultimi anni del comunismo in Romania raccontata dal punto di vista di persone comuni attraverso leggende metropolitane. Noi rumeni consideriamo le leggende metropolitane come storie vere tramandate di bocca in bocca. All'epoca del comunismo rappresentavano il maggior tema di conversazione durante le lunghe file per comprare il cibo. L'umorismo è quello che ha tenuto in vita i rumeni durante quegli anni. Il film vuole rievocare in modo nostalgico la nostra gioventù durante gli anni 80, attraverso la musica, le abitudini e gli oggetti citando tutti gli stereotipi di quell'epoca."
27 Sep 2009
693
Share Video