Results for: ragazzino Search Results
Family Filter:
2:38
Una razza aliena di Asini Killer è scesa sulla terra pronta a sterminare il genere umano,solo un uomo oserà sfidare questi micidiali animali,dopo che uno dei suoi amici viene ammazzato. Straordinaria interpretazione di Mitomanga. *******www.chissenefotte.it
23 Oct 2010
668
Share Video

3:54
Una razza aliena di Asini Killer è scesa sulla terra pronta a sterminare il genere umano,solo un uomo oserà sfidare questi micidiali animali,dopo che uno dei suoi amici viene ammazzato. Straordinaria interpretazione di Mitomanga. *******www.chissenefotte.it
23 Oct 2010
575
Share Video

3:12
Una razza aliena di Asini Killer è scesa sulla terra pronta a sterminare il genere umano,solo un uomo oserà sfidare questi micidiali animali,dopo che uno dei suoi amici viene ammazzato. Straordinaria interpretazione di Mitomanga. *******www.chissenefotte.it
23 Oct 2010
1411
Share Video

1:29
La famiglia Konianski: Simon, 35 anni, eterno adolescente, è stato da poco lasciato dalla donna della sua vita, una danzatrice goy. Ernest, suo padre, costretto ad ospitarlo temporaneamente, gli rende presto la vita impossibile. Hadrien, figlio di Simon, un ragazzino appassionato dei terribili ricordi del nonno Ernest, ex-deportato. E poi Maurice, l'anziano zio paranoico, e la zia Mala dalla parlantina facile. Con la scomparsa di Ernest, il gruppo s'imbarca in un viaggio non privo di sorprese.
9 Apr 2010
577
Share Video

5:06
ENGLISH TRASLATION BELOW... Magistrale ♥ interpretazione live di Don Backy, al secolo Aldo Caponi. Il brano, forte e crudo, è stato scritto dopo aver preso visione dello stato fisico di un ragazzino autistico. Il parto del testo è avvenuto in treno, tra Roma e Viareggio; ecco il perchè del motivo del treno. La stessa canzone, con lo stesso titolo, è stata incisa anche da Mina Mazzini. Translation: ♥ live masterful interpretation of Don Backy, born Aldo Caponi. The song, loud and raw, was written after reviewing the physical state of an autistic boy. The delivery of the text is done by train between Rome and Viareggio, here's the reason why the train. The same song with the same title, was also recorded by Mina Mazzini. Testo: Me ne sto lì seduto e assente, con un cappello sulla fronte e cose strane che mi passan per la mente avrei una voglia di gridare, ma non capisco a quale scopo poi d'improvviso piango un poco e rido quasi fosse un gioco Se sento voci, non rispondo / Io vivo in uno strano mondo Dove ci son pochi problemi / Dove la gente non ha schemi Non ho futuro, né presente, e vivo adesso eternamente il mio passato é ormai per me, distante ma ho tutto quello che mi serve, nemmeno il mare nel suo scrigno ha quelle cose che io sogno, e non capisco perché piango Non so che cosa sia l'amore / E non conosco il batticuore per me la donna rappresenta / Chi mi accudisce e mi sostenta Ma ogni tanto sento che, gli artigli neri della notte mi fanno fare azioni, non esatte d'un tratto sento quella voce, e qui incomincia la mia croce vorrei scordare e ricordare, la mente mia sta per scoppiare E spacco tutto quel che trovo / Ed a finirla poi ci provo Tanto per me non c'è speranza / Di uscire mai da questa stanza Sopra un lettino cigolante, in questo posto allucinante io cerco spesso di volare, nel cielo non so che male posso fare, se cerco solo di volare io non capisco i miei guardiani, perché mi legano le mani E a tutti i costi voglion che / Indossi un camice per me Le braccia indietro forte spingo / E a questo punto sempre piango Mio Dio che grande confusione, e che magnifica visione un'ombra chiara mi attraversa, la mente le mani forte adesso mordo e per un attimo ricordo che un tempo forse non lontano, qualcuno mi diceva: 't'amo' In un addio svanì la voce / Scese nell'animo una pace Ed è così che da quel dì / Io son seduto e fermo qui... Text: I'm sitting there and away, with a hat on his forehead and strange things that I pass away for the mind I have a desire to scream, but I do not understand what purpose Then suddenly a little cry and laugh almost like a game If I hear voices, do not answer / I live in a strange world Where there are few problems / Where people do not have plans I have no future, nor things present, live now and eternally my past is now for me, far away but I have everything I need, even the sea in his chest have those things that I dream and do not understand why I cry I do not know what love / And I do not know the heartbeat For me she is / Who looks after me and sustains me But sometimes I feel that blacks claws of the night I do take actions, not exact Suddenly I hear that voice, and here begins my cross I would like to forget and remember, my mind is about to burst And all that I slit / And then I try to finish So for me there is hope / Of ever leaving this room On a bed squeaking in this incredible place I often try to fly in the sky I do not know what harm can I do if I just try to fly I do not understand my guards, because my hands are tied And at all costs They want that / Do you wear a shirt for me The arms push back strong / And now forever I cry My God what a great confusion, and what a wonderful vision I light a shadow crosses the mind hands now strong bite and briefly recall a time perhaps not far away, someone said to me: 'I love you' In a farewell vanished voice / soul descended peace And so from that day / and I am still sitting here ... Grazie per aver preso visione/Thank you for having read. Camera, Graphics, Audio & Editing By ШΣM ® ; Шal3 Σmil Mary8 a branch of RO.LE.WA.FI.™ Productions & entertainmenT © RO.LE.WA.FI. ™ - MMX All Rights Reserved.
12 Sep 2010
1478
Share Video

0:33
Immaginate l'infanzia di John Lennon...Liverpool 1955: un ragazzino di quindici anni furbo e ribelle, assetato di esperienza. In una famiglia piena di segreti , due donne si contendono il suo affetto: la severa zia Mimi, che ha cresciuto John, e Julia, la madre più permissiva . Nonostante aspiri ad avere una famiglia normale, John si rifugia nell'eccitante mondo del "rock'n'roll" dove il suo giovane talento incontra uno spirito affine nell'adolescente Paul McCartney. Non appena John sta per iniziare la sua nuova vita, avviene un evento tragico. Vincendo le avversità, il ragazzo riesce a trovare la sua voce - ed il mondo assisterà alla nascita esplosiva di una nuova icona.
3 Dec 2010
518
Share Video

2:01
Dalla Aardman Animations, creatori di Galline in fuga e Wallace & Gromit e vincitori di tre Oscar, arriva un divertentissimo film di Natale che risponde alla domanda di ogni bambino: come può Babbo Natale fare il giro del mondo in una sola notte? La risposta è un’operazione tecnologicamente avanzata al Polo Nord con un esercito di un milione di elfi in campo, un’enorme slitta supersonica e un vasto centro di controllo sotto i ghiacci del Polo. Ma anche la più sofisticata tecnologia ha un margine di errore. Quando la consegna anche di un solo regalo su seicento milioni viene meno, Babbo Natale e il suo efficientissimo figlio Steve lo ritengono un accettabile margine di errore. Ma non per Arthur Christmas, l’eccentrico figlio più piccolo. Il ragazzino mette su una sgangherata e folle missione per consegnare l’ultimo regalo dall’altra parte del globo a due ore dall’alba del Natale. Questa comica impresa riunisce la famiglia di Babbo Natale e salva il futuro stesso del Natale.
23 Dec 2011
1605
Share Video

1:44:41
Testa o Croce Cast Mario Bernardi, Marina Casali, Mario Cei, Ida Di benedetto, Franco Diogene, Giovanni Frezza, Leo Gullotta, Nino Manfredi, Maurizio Micheli, Carla Monti Regia Nanni Loy Sceneggiatura Franco Ferrini, Nanni Loy, Enrico Oldoini, Renato Pozzetto Data di uscita 1982 Genere Commedia Trama I episodio: "La pecorella smarrita". Don Remigio, viceparroco di un paesino, entrato in seminario da ragazzino dopo aver subito un incidente, mentre si reca in treno a Varese riceve un fortuito colpo in testa in un momento in cui si trova senza tonaca, e perde la memoria. Nell'occasione incontra una ragazza e tra i due nasce l'amore. Quando viene ritrovato e ricondotto alla sua parrocchia, don Remigio si accorge di volere ancora l'amore di Teresa, ma un nuovo colpo in testa gli farà dimenticare l'amore. II episodio: "Il figlio del Beduino". Beduino, operaio asfaltista rozzo e fiero della sua virilità, sospetta che il figlio sia un omosesauale. La cosa lo sconvolge al punto che, nel cercare una qualche "medicina" per guarire il figlio, racconta al medico di essere lui stesso un omosessuale. Quando scopre però che il figlio è sensibile alle attenzioni di Stefania, la donna con cui Beduino vive, l'operaio torna finalmente a
14 Jan 2012
33617
Share Video

1:41
Nicolas Cage ritorna a calarsi nei panni di Johnny Blaze in GHOST RIDER: SPIRIT OF VENGEANCE. In questo nuovo capitolo della saga, diretto da Neveldine/Taylor, (Crank) Johnny è ancora alle prese con la maledizione del cacciatore di taglie del diavolo… ma dopo l’incontro con il leader di un gruppo di monaci ribelli (Idris Elba) sembra disposto a tutto pur di salvare un ragazzino dalle grinfie del diavolo - e liberarsi una volta per tutte dalla maledizione che lo perseguita.
23 Mar 2012
910
Share Video

1:38
Sola, sotto il portico di un'isolata casa sulla spiaggia, Rebecca ricorda gli eventi che l'hanno portata ad avere quello che considera un “dono” nascosto nel suo ventre ingrossato… Da bambina in visita al nonno, la timida Rebecca incontra Tommy, un ragazzino dai capelli rossi. Tra loro nasce subito una profonda amicizia che cresce nel corso delle loro avventure estive su quel remoto tratto di costa.Ma la loro incantevole storia d'amore viene interrotta quando Rebecca è costretta a seguire sua madre nella lontana Tokyo. Dodici anni dopo Rebecca, ormai diventata una giovane donna, torna per stabilirsi nella casa del nonno che è morto. Cerca il suo amico di infanzia Tommy, ora studente universitario che vive per conto suo. Il loro ritrovarsi è segnato da una reciproca attrazione. Mano a mano che approfondiscono il loro rapporto Rebecca scopre che Tommy ha conservato intatti dentro di sé quei sentimenti profondi nati quando erano bambini. Ma la loro relazione piena di passione viene interrotta prematuramente dalla morte di Tommy, che muore in un assurdo incidente automobilistico. Distrutta, Rebecca sente che la sua vita non può andare avanti senza Tommy. Si rivolge allora al controverso “Dipartimento di Replicazione Genetica” per una soluzione. Consapevoli delle possibili ripercussioni, i genitori di Tommy acconsentono malvolentieri a dare a Rebecca il campione di DNA necessario affinché lei possa generare un nuovo Tommy facendolo crescere nel suo grembo. La vita con il piccolo Tommy è piena di gioia e di stupori. Rebecca si dedica esclusivamente a lui, vivendo isolata in una piccola comunità sulla costa. Ma Rebecca non potrà sfuggire completamente alle complicazioni che, con il passare del tempo, deriveranno dalla sua scelta. Per quanto tempo ancora potrà nascondere la verità al nuovo Tommy e agli abitanti ficcanaso del paese? Riuscirà a proteggerlo dai pregiudizi sui “cloni”? Quando diventerà un uomo identico a quello che amava, come farà Rebecca a giustificare quei confusi impulsi che Tommy non riesce a decifrare? Mentre Rebecca si prepara a vedere esaudito il sogno della sua vita, le risposte che emergeranno saranno agghiaccianti.
31 Aug 2012
1077
Share Video

1:28
L’8 agosto 1991 una nave albanese, carica di ventimila persone, giunge nel porto di Bari. La nave si chiama Vlora. A chi la guarda avvicinarsi appare come un formicaio brulicante, un groviglio indistinto di corpi aggrappati gli uni agli altri. Le operazioni di attracco sono difficili, qualcuno si butta in mare per raggiungere la terraferma a nuoto, molti urlano in coro “Italia, Italia” facendo il segno di vittoria con le dita. La Vlora è un vecchio mercantile costruito all’inizio degli anni Sessanta a Genova. Il 7 agosto 1991 la nave, di ritorno da Cuba, arriva al porto di Durazzo, nella stiva diecimila tonnellate di zucchero. Sono in corso le operazioni di scarico quando una folla enorme di migliaia di persone assale improvvisamente il mercantile, costringendo il capitano Halim Milaqi a fare rotta verso l’Italia. È una marea incontenibile di uomini, ragazzi, donne, bambini. C’è Eva che sale arrampicandosi lungo le cime d’ormeggio insieme al marito. C’è Kledi, un ragazzino che si trova in spiaggia con gli amici quando decide di seguire incuriosito la folla che va verso il porto. C’è il piccolo Ervis con la sua famiglia, c’è Robert, giovane regista con i suoi compagni di studi. Qualcuno, una volta a bordo, incontra un fratello, un amico. Il motore centrale è in avaria, non c’è cibo, né acqua. Solo zucchero. Il sole di agosto arroventa il pontile. Poi scende la notte, il capitano governa la nave senza poter utilizzare il radar, evita anche una collisione. Il mattino dopo, ad attendere la Vlora c’è una città incredula e stordita e uno stadio di calcio vuoto, dove, dopo lunghissime operazioni di sgombero del porto, gli albanesi vengono rinchiusi prima del rimpatrio. Sono passati ventuno anni da quel giorno. La maggior parte di coloro che salirono sulla nave, carica di zucchero, vennero rispediti in Albania ma gli sbarchi continuarono e qualcuno tentò ancora la traversata. Oggi vivono in Italia quattro milioni e mezzo di stranieri.
9 Nov 2012
630
Share Video

1:42
Da quando una nuova famiglia si è trasferita nel quartiere, una ragazza è ossessionata da una presenza soprannaturale che si manifesta nella sua casa. Pensando che i fenomeni siano causati in realtà da un ragazzino che si diverte a fare scherzi, la teenager decide ugualmente, per sicurezza, di riprendere ogni cosa con una telecamera. Non si sa mai…
22 Nov 2012
462
Share Video

1:57
Un misterioso benefattore offre a un ragazzino rimasto orfano, la possibilità di riscattarsi dalle sue umili origini. Pip, questo il nome del giovane, usa la sua nuova posizione sociale per corteggiare la bella Estella, un'ereditiera viziata, educata ad essere glaciale e senza scrupoli, della quale lui è perdutamente innamorato sin dall’infanzia. Purtroppo, la sconvolgente verità che si cela dietro alla grande fortuna ricevuta in dono, scatenerà una serie di conseguenze devastanti per tutti...
6 Dec 2012
593
Share Video