Results for: subita Search Results
Family Filter:
6:23
SPELL MAGIC è il primo singolo del progetto solista di Yasunori Hayashi, alias Yasu, cantante dei Janne De Arc, denominato ACID BLACK CHERRY, e abbreviato in ABC. La musica di Yasu è molto particolare, e la caratteristica di questa che desta maggior attenzione, è di sicuro il "punto di vista" con il quale il cantante sceglie di scrivere le sue canzoni. Difatti, Yasu quando canta si esprime al femminile, immedesimandosi in una donna. Per riportare informazioni più dettagliate, ecco qui riportata una parte di un'intervista dove viene trattato l'argomento con il diretto interessato: I: Magari questa domanda te l'hanno già fatta in molti, ma perchè le tue canzoni si rifanno ad un punto di vista femminile? Yasu: Ah... Perchè scrivo dal punto di vista di una donna... Scommeto che la gente penserà "Ma allora vuol dire che è gay?!" o qualcosa di simile (ride). Non c'è dietro un motivo nobile o nient'altro del genere. E' una cosa che ho cominciato a fare sin dal mio primo singolo, perciò la potrei definire una caratteristica delle mie canzoni, credo. Per esempio, in "Spell Magic" e "Black Cherry", mi piace molto il contrasto che c'è tra la musica rock, un suono duro, pesante, e le parole dolci e gentili associate al tipico modo di parlare di una donna. Ma ripensandoci, anche nelle canzoni che ho scritto con i Janne De Arc, il punto di vista è femminile... Ma allora non ero molto cosciente delle mie azioni... diciamo che questa è solo una caratteristica della mia musica, va bene? I: Vai, avanti, vai avanti. Yasu: Per esempio, se dovessi scrivere con la prospettiva di un uomo, sarei preoccupato del fatto che mostrerei al mio pubblico solo il mio vero "io" e nient'altro. Invece, in questo modo, riesco a "nascondere" la mia vera personalità sul palco, e a trasformarmi completamente in un altra persona quando canto. I: Ah, certo... Yasu: E poi, se un uomo nei testi delle sue canzoni risultasse effemminato, sarebbe uno sfigato, no? se scrivessi dal mio punto di vista perciò, dovrei preoccuparmi anche di quello. Bé, certo, anche il mio metodo ha i suoi lati negativi. Per esempio, se parlo, attraverso il punto di vista di una donna, di un uomo crudele e meschino, si può dedurre che quell'uomo mi rappresenti, in qualche modo. Ma non è così che bisogna guardare le mie canzoni... Io scrivo in questo modo per diventare un'altra persona... l'unico vero motivo insomma, di questa mia scelta.
7 Feb 2012
828
Share Video

2:19
Vea la entrevista completa sólo en Corrado, M.D., Ph.D. Experiencia Italiana en la Prevención de la Muerte Súbita en el Deporte Medicina del Deporte / Cardiología Profesor de la Facultad de Medicina de la Universidad de Padua, Italia. -.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-. CEDEPAP TV es un canal interactivo de divulgación científica, capacitación, entrenamiento y orientación en temas científicos. Con el compromiso de promover el desarrollo de la ciencia, se dio forma a esta innovadora forma de comunicación. CEDEPAP TV está pensado para favorecer la generación de un espacio en el que los profesionales de Iberoamérica puedan publicar sus trabajos o conocimientos científicos, con lineamientos adecuados, tras ser evaluados por un comité específico, e interactuar con una red de profesionales en pos de la generación de conocimiento. Dr. Pablo Tregnaghi Director CEDEPAP TV
15 Jan 2009
1297
Share Video

23:50
ivoltioscuridelcorvoilforum.
3 Feb 2013
425
Share Video

1:27
Gangor è la storia del fotoreporter Upin, inviato nel Bengala occidentale per un reportage sullo sfruttamento e la violenza subita dalle donne tribali. A Purulia, accompagnato dal suo assistente Ujan, mentre fotografa un gruppo di indigene intente a lavorare, Upin mette a fuoco Gangor rimanendo profondamente turbato dall'immagine di lei mentre allatta il suo bambino. La foto viene pubblicata in prima pagina suscitando scandalo e la vita di Gangor cambia drammaticamente. Upin ignaro di tutto, dopo essere tornato a Calcutta da sua moglie, ossessionato dal pensiero di Gangor, decide di tornare a Purulia per ritrovarla. Upin scoprirà cosi di essere diventato, senza volerlo, strumento della stessa violenza che avrebbe voluto fermare.
11 Mar 2011
2953
Share Video

1:36
Intervista a Ivana Silvestro, Vicepresidente Comitato Nazionale contro la Meningite. Il Comitato Nazionale contro la Meningite è il primo gruppo in Italia impegnato nel rappresentare i bisogni e i diritti delle persone colpite da meningite e dei loro familiari; l'approvazione da parte dell'AIFA del primo vaccino contro la meningite meningococcica B è un traguardo fondamentale per la salute di tutti. Il Comitato è stato costituito da genitori, come me e come del resto tutti gli altri membri del Consiglio direttivo, che hanno perduto un figlio a causa di questa malattia. Genitori che hanno superato il dolore decidendo di non arrendersi a questa patologia e alla perdita subita e che provano insieme a incanalare la sofferenza in uno sforzo comune per cercare di sconfiggere questo male che colpisce soprattutto, ma non soltanto, i bambini indifesi. Per me, come per gli altri membri del Comitato, l'approvazione del nuovo vaccino ha un significato ancora più profondo: nel 2009 non c'era ancora e ho perso mio figlio a causa di questa terribile infezione. Il vaccino è quindi, davvero, un'offerta di vita. Dopo il via libera da parte della Commissione Europea lo scorso gennaio, è arrivata anche l'autorizzazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) all'immissione in commercio di Bexsero®, il nuovo vaccino multicomponente Novartis contro il meningococco di sierogruppo B [rDNA, componente, adsorbito]. La meningite meningococcica è un'infezione batterica e la principale causa di meningite in Europa, soprattutto tra i neonati, la fascia d'età più esposta al meningococco B (MenB). Indicato per l'immunizzazione a partire dai due mesi di età, il vaccino Novartis contro il MenB, è il risultato di oltre venti anni di ricerca d'avanguardia nello sviluppo dei vaccini presso i laboratori di Siena. *******www.salutedomani****/il_weblog_di_antonio/2013/06/meningite-il-primo-vaccino-contro-il-meningococco-b-parla-italiano-e-approvato-dall-aifa.html
28 Jun 2013
613
Share Video