Pasquale Calzetta: 500 Bambini Impegnati Per Sostenere L'ortopedia Oncologica

  • Share
    Share Video

  • Add
  • More
    Report this video as:
0 0
You have already voted for this video.
Pasquale Calzetta è intervenuto presso l’Istituto Regina Elena durante la manifestazione Luna Maggi la most...
Pasquale Calzetta è intervenuto presso l’Istituto Regina Elena durante la manifestazione Luna Maggi la mostra d'arte per i bambini della Ortopedia Oncologica IRE, L’inaugurazione della Mostra, promossa dalla Ortopedia Oncologica diretta da Roberto Biagini e alcune scuole del XII Municipio di Roma, si è tenuta oggi, presso l’Atrio principale degli Istituti Regina Elena e San Gallicano. Il ricavato andrà in favore della Cooperativa “Ridere per Vivere” dei clown dottori che, allieteranno la permanenza dei bambini affetti da Osteosarcoma: il tumore maligno dello scheletro più frequente in età pediatrica e giovanile. Le “giovani opere”sono dedicate alla piccola Luna Maggi, portata via da un tumore quando aveva 10 anni. Tre scuole di Spinaceto, quella di via Carlo Avolio, via Renzini e via Frignani, si sono coordinate per far lavorare, con opere collettive o individuali, ben 500 alunni che sono riusciti nella non trascurabile impresa di realizzare circa 400 opere pittoriche. Già, perché era proprio la pittura la grande passione della piccola Luna Maggi, Da qui l’idea d’istituire il premio, collegandolo ad una raccolta fondi. Ogni lavoro, individuale o collettivo, è infatti soggetto ad un’offerta libera. Il presidente del Municipio XII Calzetta ha presentato il papà e il nonno di Luna e si è soffermato sull’iniziativa molto bella, soprattutto per la presenza di tanti bambini, i quali grazie al loro lavoro e ai loro disegni potranno rendere meno infelice la permanenza in Ospedale di loro coetanei meno fortunati. Il papà di Luna Maggi si è soffermato sull’iniziativa e di quanto sia importante la solidarietà e iniziative che diano sollievo a che spesso non ha più speranza , spesso un sorriso rende eterni attimi di gioia e meno bui le giornate di solitudine. Il nonno di Luna tradito dall’emozione ha ringraziato i bambini presenti e ha ricordato i momenti in cui Luna felice giocava con i coetanei, Vorrei aggiungere una mia piccola e modesta riflessione: “oggi erano presenti bambini di alcune scuole, testimoni gioiosi di tutti i bambini d’Italia, ma anche se assenti, erano presenti i bambini malati di tumore. desidero lanciare un’ appello al mondo della ricerca affinchè il cancro venga sconfitto per sempre. Il mio cuore non riesce a gioire per un evento molto bello e pieno di solidarietà, pensando a bambini malati e ad altri che potrebbero ammalarsi.Grazie.”
Categories:
Related