Distese Di Neve Su Palermo, Ma Non Sono Di Don Tano (Badalamenti).

  • Share
    Share Video

  • Add
  • More
    Report this video as:
0 0
You have already voted for this video.
Questa mattina Palermo si è svegliata tutta bianca, sui tetti delle macchine, sulle strade, sugli ombrelli ...
Questa mattina Palermo si è svegliata tutta bianca, sui tetti delle macchine, sulle strade, sugli ombrelli e sui cappelli, e come dicevo prima, seppur raffinatissima però, questa polvere bianca non è quella di Don Tano (Badalamenti), ma nevischio o per meglio dire, cocci di grandine grandi quanto noccioline, scesi dal cielo insieme ad una pioggia abbondante. Sui 4 gradi la temperatura media che non permette alla grandine di solidificarsi e durare più di venti minuti. Appaiono critiche le condizioni nella zona di Mondello, divenuta come al solito una piccola Venezia, le case sono raggiungili solo con mezzi anfibi, barche e canoe. Si sconsigliano le visite in zona se non si hanno auto molto alte. Intanto in via Ernesto Basile tutti i pesci vennero a galla, ma non erano ne figli di Apelle e manco di Apollo, uscirono dai tombini, che come al solito, in queste giornate si scoperchiano, facendo risalire in superficie il loro fetido contenuto. A piazza Bellini è stata subito approntata una banchina gialla per attraccare le gondole dei consiglieri comunali. Dalla stazione centrale arriva la notizia della giornata, le navi attraccate un tempo al porto di Palermo, da oggi partiranno dal nuovo terminal Piazza Giulio Cesare. Ad eseguire il primo varo, lAss. ai lavori pubblici, che ha dichiarato: - questa barca, fa acqua da tutte le parti-. Subito è arrivata la smentita dellAss. al bilancio, non è vero i conti sono in ordine. Intanto voci di corridoio, e per corridoio intendo una strada con le auto parcheggiate in doppia fila su entrambi i lati, parlano di una coppia di amici, a quanto pare politici, fermati dalla guardia di finanza, mentre erano intenti ad aspirare da terra il nevischio con una carta da dieci euro. Il Governo ha già varato una legge a tutela dei due politici palermitani, il LODO NEVE con formula retroattiva. I sondaggi intanto parlano chiaro, la neve è arrivata a palermo grazie a Silvio Berlusconi, così si è espresso il popolo della libertà condizionata. Il Premier intervenuto dalla sua villa in Guatemala ha dichiarato, Abbiamo risolto il problema della siccità a Palermo, Diego adesso si che la tua città è veramente Cool. Si attende ancora la risposta del sindaco, lufficio stampa ci ha fatto sapere che si trovava alla Regione per motivi istituzionali e che si è trattenuto li per tutta la mattinata. Ritornando alle condizioni meteo, da domani dovrebbero esserci dei miglioramenti, ma ci terremo la pioggia almeno fino a domenica. Da Palermo e da FascioeMartello e tutto a voi la lineao striscia?
Related