L'Interpretazione a Molti Mondi Di Hugh Everett III (Parte 4/4)

  • Share
    Share Video

  • Add
  • More
    Report this video as:
0 0
You have already voted for this video.
Hugh Everett III (Maryland, 11 novembre 1930 McLean, 19 luglio 1982) è stato un fisico statunitense attivo ...
Hugh Everett III (Maryland, 11 novembre 1930 McLean, 19 luglio 1982) è stato un fisico statunitense attivo principalmente all'Università di Princeton. È stato celebre tra i fisici per aver formulato per primo nel 1957 l'interpretazione a molti mondi della meccanica quantistica. Secondo questa teoria, quando si effettua una misurazione quantistica e si osserva una funzione d'onda, questa non diventa l'unica reale (come si pensava precedentemente) ma assumono esistenza anche tutte le misure che non sono state trovate, generando ognuna un altro universo. Everett abbandonò gli studi in fisica subito dopo aver completato la tesi di dottorato, scoraggiato dallo scarso interesse degli altri fisici verso queste sue teorie. Ha sviluppato notevolmente l'impiego dei moltiplicatori di Lagrange in ricerca operativa, che poi egli stesso per conto dell'IDA ha utilizzato, divenendo così pluri-milionario. Sposò Nancy Gore (poi divenuta Nancy Everett), con la quale ebbe due figli, Mark Oliver Everett e Elizabeth Everett. Everett morì d'infarto a 51 anni, nel 1982, l'anno in cui un'équipe di ricerca dell'Università di Parigi, diretta dal fisico Alain Aspect ha scoperto che, sottoponendo a determinate condizioni delle particelle subatomiche, come gli elettroni, esse sono capaci di comunicare istantaneamente una con l'altra indipendentemente dalla distanza che le separa, sia che si tratti di 10 metri o di 10 miliardi di chilometri. Il figlio di Hugh Everett III, Mark Oliver Everett (detto Mr. E) è il frontman della band americana Eels.
Categories:
Loading...
Related
Loading...